Sboccia il Consorzio del DSL wireless

La connettività wireless è ormai un dato di fatto e si punta con sempre maggiore energia a far correre via etere quantità enormi di dati. Il mega-gruppo le tenterà tutte

Web - Creare standard industriali, uniformare i sistemi utilizzati e coalizzarsi per lo sviluppo delle tecnologie: questi i punti fondanti del Consorzio per la banda larga wireless, il Wireless DSL Consortium, un organismo che si propone di rivoluzionare il mondo della connettività.

Il Consorzio è formato interamente da aziende americane, da player di primo piano come Nortel Networks e Intel, aziende della telefonia mobile e del mondo wireless che insieme mettono sul tappeto una formidabile "macchina di sviluppo". I loro obiettivi, come di consueto per le corporation statunitensi, sono invece globali e il loro raggiungimento prevede anche il coinvolgimento di realtà locali in altri paesi.

Il primo passo del lavoro da fare sarà quello di ottimizzare e standardizzare interfaccia aperte per i servizi multichannel e multipoint e per l'implementazione della banda 3.5 Gigahertz.