LinuxNews/ Rilasciata ZOPE 2.2

Un sistema per preparare con una certa agilità nuovi siti per intranet e internet

ZOPE (Z Object Publishing Environment)è una piattaforma Open Source, basata su oggetti, che permette di costruire facilmente applicazioni Web potenti, dinamiche e molto performanti. Utilizza un database ad oggetti integrato, studiato appositamente per facilitare il lavoro dei Contents Manager e degli sviluppatori Web.
Zope consente ai team di collaborare nella creazione e nella gestione di applicazioni fortemente dinamiche, basate sul web, come intranet e portali.
La gestione delle news e dell'e-commerce all'interno di una applicazione web diventa semplice grazie agli strumenti di Zope.
Inoltre attraverso l'ereditarietà delle classi si può gestire in maniera uniforme l'estetica del sito e se ne può anche effettuare la personalizzazione.
L'architettura di questo prodotto compete con prodotti commerciali come ColdFusion, Silverstream e Netscape's Application Server.

In Zope, le pagine web sono costruite aggiungendo "oggetti" e modificandone le "Proprietà'". Nel software sono già inclusi diversi oggetti nativi ad uso dei costruttori del sito, ad esempio i Folders (per la gestione omogenea dei dati, analoga alle directory del file system), Documents (per le gestione delle pagine vere e proprie che verranno pubblicate), Images (gestisce le immagini con Anteprima e caricamento) e MailHost (per l'invio e la ricezione delle mail attraverso il protocollo SMTP).

Il sistema è organizzato in "gerarchie di oggetti", molto simile ad un file system tradizionale. Una semplice gerarchia di oggetti potrebbe includere un folder contenente dei documenti i quali a loro volta possono avere delle immagini, oltre ad eventuali sotto-folder per organizzare ulteriormente i contenuti o delegarli. Tutto questo processo è effettuato attraverso un browser Web: non c'è bisogno di accedere direttamente al file system.
I documenti di Zope, oltre al codice HTML standard, sono arricchiti di alcuni costrutti di programmazione più evoluti come l'iterazione, i test condizionali, l'inserimento di variabli, gestione di cookie, gestione degli HTTP headears ecc. Poiché queste funzionalità HTML arricchite sono oggetti, l'utente finale può annullare gli errori fatti.
Zope è multipiattaforma, può essere utilizzato su svariati sistemi operativi (ad esempio LINUX, Win NT) e Web Server (APACHE e IIS).