Athlon 4: sorry, non mi piacciono i desktop

Lo scintillante processorone di AMD prende le distanze dal mercato desktop, anche se solo per qualche tempo. L'azienda cerca di evitare la brutta figura sfoderando una roadmap aggressiva

Athlon 4: sorry, non mi piacciono i desktopSunnyvale (USA) - Dalla roadmap aggiornata di AMD si evince che per la versione desktop dell'Athlon 4 si dovranno attendere ancora molte settimane, per la precisione la fine di settembre. Un ritardo sulle attese che viene però minimizzato da AMD che ha spiegato tutti i passi che intende compiere per affermarsi nel settore dei microprocessori.

Nello stesso periodo di lancio dell'Athlon 4 per desktop AMD rilascerà Morgan, nuova generazione di Duron basata sullo stesso core dell'Athlon 4.

Al contrario dell'attuale Duron, unicamente dedicato ai PC di fascia bassa, durante la prima metà del 2002 Morgan arriverà anche in una versione adatta per il mercato low-end dei server e delle workstation. Per la fascia più alta di questo mercato AMD ha invece già pronto l'Athlon MP, la versione dell'Athlon 4 con il supporto al multiprocessing.
Sempre nella prima metà del 2002, dovrebbero poi arrivare le versioni a 0,13 micron sia di Morgan, Appaloosa, sia dell'Athlon MP, Thoroughbred. Più avanti il processo a 0,13 micron verrà affiancato dalla tecnologia silicon-on-insulator di IBM, di cui si avvarrà sia Barton, il successore dell'Athlon 4, sia la nuova famiglia di chip a 64 bit Hammer.

Tutto questo succederà durante la seconda metà del 2002, quando la nuova linea di CPU a 64 bit metterà in campo ClawHammer, dedicato ai sistemi con al massimo due processori, e SledgeHammer, adatto ai sistemi da 4 ad 8 processori.

Una roadmap aggressiva, dunque, che ancora una volta dovrà scontrarsi con quella di Intel, che con gli ultimi annunci, nei giorni scorsi, ha già fatto capire di non avere alcuna intenzione di stare a guardare...