Carnivore, tra gaffe e inchieste

EarthLink intende liberarsi del sistema occupandosi in prima persona di spiare l'email dei propri utenti. Janet Reno continua a offendere i partner europei

Atlanta (USA) - La notizia è arrivata sabato, quando si è saputo che uno dei maggiori provider americani, Earthlink, ha stretto un accordo con l'FBI in virtù del quale qurest'ultimo potrà fare a meno di Carnivore, il sistema sorvegliaposta elettronica che ha suscitato tanta sorpresa tra gli americani.

Earthlink, che ha quasi 4,2 milioni di utenti, ha ammesso di aver installato Carnivore all'inizio di quest'anno e ora, dopo lo scandalo scoppiato sui sistemi di intercettazione, potrà vantarsi di essere il primo provider americano a spiare da sé l'email dei propri utenti.

Carnivore è infatti un sistema pensato per consentire all'FBI, attraverso dispositivi installati nelle sedi dei provider, di controllare qualsiasi messaggio di posta elettronica. Ufficialmente serve a scovare solo i messaggi dei sospettati, in pratica consente di leggere il subject e i dati di invio e destinazione di ciascun messaggio: da qui lo scandalo.
Nel frattempo il procuratore generale Janet Reno ha confermato l'apertura dell'inchiesta su Carnivore per verificare se non violi la privacy degli utenti americani. Secondo Reno "quando una nuova tecnologia viene sviluppata, dal momento che abbiamo una Costituzione, voglio assicurarmi che se ne faccia un uso equilibrato. Investigheremo sulla cosa e vedremo se saranno necessari nuovi regolamenti".

L'inchiesta aperta dalla Reno rischia però di sollevare numerose critiche in Europa, soprattutto in sede di Parlamento Europeo. Come noto, infatti, sono molti gli esponenti dell'organismo comunitario che hanno espresso stupore per la mancanca di un'inchiesta approfondita da parte americana su Echelon, il sistemone di sorveglianza sul quale in Europa si conta di indagare per i prossimi dodici mesi. Come a dire, cioè, che la questione intercettazione e violazione della privacy interessa alla procura generale solo quando si parla di privacy degli americani...

La posizione più chiara è, come spesso accade, quella della ACLU, l'associazione che si batte per i diritti civili e che non solo ha già iniziato a dare battaglia per la soppressione di Carnivore ma è anche una delle poche voci che negli States si batte "per la verità su Echelon".
TAG: privacy