Eventi/Sun libera StarOffice!

Niente più licenze miste né limitazioni: StarOffice diverrà open source a tutti gli effetti adottando la licenza GPL, la stessa di Linux. Clamori o rivoluzione?

Eventi/Sun libera StarOffice!Palo Alto (USA) - Un altro importante pezzo di software per Linux, StarOffice, verrà presto pubblicato da Sun con licenza GNU GPL, per molti l'unica vera forma di open source esistente.

Sebbene non si conosca ancora la data effettiva del rilascio di Free StarOffice, recentemente arrivata alla versione 5.2, sembra che il link da cui scaricare la suite sarà www.openoffice.org, dominio attualmente posseduto da Caldera, una delle case distributrici di StarOffice 5.2.

La completa liberalizzazione dei codici sorgenti di StarOffice appare come un bel passo avanti da parte di Sun, se si considera che la società del Sole è spesso stata accusata dagli sviluppatori di essere troppo "protezionista" nei confronti del suo software "libero" o pseudo tale. Un esempio su tutti è Java, una piattaforma di sviluppo che la maggior parte degli utenti vorrebbe vedere del tutto libera da vincoli ma che l'attuale licenza open source di Sun, la SCSL (Sun Community Source Licence), sottopone invece a tutta una serie di limitazioni, prima fra tutte la previa approvazione da parte di Sun di tutte le modifiche apportate al codice sorgente: un controllo, questo, che per molti vanifica del tutto i vantaggi portati dal codice pubblico.
Benché presente anche in versione per Windows, StarOffice rappresenta un pezzo di software particolarmente importante per Linux: la suite che Sun acquistò con la società Star Division è infatti una delle più complete e funzionali disponibili per questo sistema operativo ed è anche quella che offre la maggiore compatibilità con Microsoft Office.

La pubblicazione di StarOffice come GPL potrebbe dare una spinta decisiva a tutto il settore degli applicativi open source per l'ufficio contribuendo così portare Linux sulle scrivanie delle aziende.