Carta! Anzi, Digital Paper

Si evolve la tecnologia applicata ai display LCD che promette di rendere praticamente indistinguibili, a pochi centimetri di distanza, un documento elettronico ed uno cartaceo

San Francisco (USA) - Grazie ad una nuova tecnologia LCD sviluppata da Iridigm Display, gli schermi LCD dei dispositivi portatili, ed in special modo di palmari ed e-book, potranno vantare una qualità davvero straordinaria.

La tecnologia, denominata Digital Paper, consente di ottenere display LCD con una riflessività di oltre l'80 per cento, angoli di visione di circa 60 gradi ed un rapporto di contrasto che può arrivare fino a 12:1. Un risultato che finora non è stato raggiunto da nessuna delle altre aziende che si vanno muovendo nella stessa direzione.

Mark Miles, dirigente del reparto tecnologico di Iridigm, ha spiegato che con Digital Paper sarà possibile raggiungere risoluzioni di 1.000 punti per pollice in grado di rendere un documento elettronico, già a pochi centimetri di distanza, del tutto indistinguibile da uno cartaceo.
Un altro vantaggio di questa tecnologia sembra essere quello di non richiedere nuovi processi produttivi rispetto a quelli già in uso e di consumare poca energia.

Palm e Motorla hanno già mostrato interesse per Digital Paper e non è escluso che a partire dal prossimo anno la adottino all'interno dei loro prodotti di punta. Sebbene non sia la prima volta, anzi, che si parla di tecnologie di questo genere, è la prima volta che certi risultati vengono raggiunti e promossi come immediatamente disponibili. Da qui l'interesse di alcuni dei maggiori produttori hi-tech.
TAG: ricerca