Whistler parla DHTML

E' un sistema operativo o una pagina Web? Microsoft sogna che un giorno i suoi utenti si pongano questa domanda e, in preparazione all'evento, infarcisce Whistler di codice DHTML

Redmond (USA) - Secondo quanto riportato da WinInfo, Microsoft ha introdotto nella sua più recente versione preview di Whistler due nuovi front end che potrebbero portare una ventata di novità nell'interfaccia grafica introdotta 5 anni or sono con Windows 95.

Le due nuove interfacce utente, che Microsoft ha per il momento ritenuto opportuno non abilitare di default, si chiamano Start Panel e Start Page e sono entrambe basate su codice DHTML.

Lo Start Panel, configurabile dalle proprietà della barra dei task, è in pratica uno Start Menu Web-based dove a fianco di ogni voce appare la relativa icona con una piccola barra superiore dove sono presenti i comandi rapidi "Log Off | Turn Off computer".
La Start Page, che comunque non elimina lo Start Menu, rappresenta di fatto un'evoluzione dell'"antico" concetto di Active Desktop (sì, proprio quello che è capace di trasformare un baldanzoso Pentium III in un mesto Pentium 100?). Si tratta infatti di un'elegante e sobria pagina DHTML che può essere personalizzata sia dal produttore del PC, con un suo logo, sia dagli utenti, che potranno anche mettere una loro foto (giusto per ricordarsi quando si loggano con un account non loro). Questa paginona presenta una serie di colonne con le voci dei programmi e dei documenti di più frequente accesso e alcuni pulsanti per richiamare il browser Web, il client di posta elettronica e il motore di ricerca.

Si spera che tutto questo HTML dinamico, magari in futuro infarcito da tanti bei controlli ActiveX, non si riveli essere, per quei poveri PC là fuori, un'inutile palla al piede.
TAG: microsoft