Siamo inglesi e il net non ci piace

Una percentuale decisamente impressionante della società britannica per il momento respinge la rete e gli esperti parlano di possibile e grave 'digital divide'

Londra - Sarebbero 15 milioni gli adulti britannici che non hanno alcuna intenzione di accedere alla rete perché considerata "insignificante" per la propria esistenza. Lo afferma uno studio della MORI che sta sollevando non poca polvere.

Stando ai dati presentati dalla società di rilevazione, solo il 10 per cento di coloro che non hanno ancora un accesso alla rete in Gran Bretagna ha intenzione di chiederlo entro il prossimo anno, con una maggiore propensione dimostrata dalle famiglie con prole.

Secondo "Which?", che ha diffuso lo studio "i fornitori di servizio e contenuto online devono pensare ad un messaggio chiaro per arrivare a coloro che oggi ritengono irrilevante la rete. Possono essere di aiuto le nuove modalità di accesso, come la televisione interattiva o i telefonini. Ma senza uno sforzo, il digital divide diventerà un problema scottante".

Tra gli altri dati emersi dallo studio va segnalato l'aumento di coloro che compiono acquisti sulla rete. Nel 1999 la percentuale era del 10 per cento dei navigatori contro il 25 per cento registrato nelle ultime settimane e il 2 per cento del 1998.
TAG: mondo