Jumpy s'accorda con Netfraternity

La Fininvest aveva già perduto in tribunale contro il network sparabanner che aveva rivendicato con successo il proprio brevetto per l'invio della pubblicità agli utenti. Ora c'è l'accordo

Web - Jumpy, il portalone Fininvest ha preso in licenza fino al 2005 la tecnologia sviluppata da Netfraternity per l'invio di messaggi pubblicitari (banner e brevi videospot) sui monitor degli utenti.

L'accordo mette la parola fine alla vertenza legale che vedeva contrapopposte ormai da molto tempo le due aziende, vertenza nella quale Netfraternity ha fatto valere i propri diritti sul brevetto del sistema "pagati per navigare" che Fininvest aveva intenzione di adottare "in proprio". Netfraternity aveva denunciato Paybanner, società del gruppo Fininvest, per l'utilizzo del sistema da lei sviluppato.
TAG: mercato