Gruppo di studio sul software libero

E' promosso dall'Associazione Software Libero, per studiare la materia legale relativa a tutto ciò che concerne il software libero e non solo

Roma - L'Associazione Software Libero, in conseguenza dei recenti sviluppi relativi nella normativa sul diritto d'autore e sulla informazione in rete, ha deciso di dare vita ad un gruppo di studio aperto su tutte le questioni legali riguardanti il software, la documentazione, la produzione tecnica, artistica e culturale.

In una nota, l'Associazione spiega: "Ci troviamo infatti di fronte ad una situazione normativa confusa e che, essendo pensata soltanto nell'ottica dello sfruttamento commerciale di software, informazione e diritti d'autore, pone vari ostacoli alla diffusione del software libero ed in generale di ogni produzione culturale che ne adotti il modello di diffusione."

Secondo l'Associazione, la normativa che in Europa sta emergendo sulla "proprietà intellettuale" e "la permanente discussione sui brevetti del software" rischiano di produrre risultati capaci di ostacolare lo sviluppo e la diffusione del software libero.
Come primo passo per la realizzazione del gruppo di studio è stata creata una
mailing list di discussione e coordinamento all'indirizzo diritto@softwarelibero.it a cui chiunque sia interessato può iscriversi da qui.

"Gli argomenti trattati nella mailing list - spiega la nota - saranno:
- valore legale della GPL e delle altre licenze "libere".
- normativa italiana (ed europea) sul diritto d'autore, in particolare per quello che riguarda le sue implicazioni sul software libero (bollino SIAE), la distribuzione di documentazione e altre produzioni culturali "libere".
- brevetti sul software.
- normative sulla "proprietà intellettuale".
- libertà di diffusione dell'informazione sulla rete."
1 Commenti alla Notizia Gruppo di studio sul software libero
Ordina