Interviste/ Contro il G8 colpisco i siti

Parla Sabrina3K, che ha aggredito in questi giorni numerosi siti italiani in un'azione di protesta contro il G8 di Genova. Le ragioni di quelle azioni, che non hanno risparmiato Rifondazione Comunista, e la visione del mondo di Sabrina 3K

Interviste/ Contro il G8 colpisco i sitiRoma - Con il nick di Sabrina3K ha colpito in queste ore numerosi siti italiani, modificando la loro home page ("defacement") e lasciando al suo posto messaggi che spingono alla protesta contro il G8, il summit internazionale che si terrà a Genova. Sulla stampa molto si è parlato di "hacker" intenzionati a sferrare attacchi telematici senza quartiere.

Per andare oltre il clima sensazionalistico che in questi giorni circonda i numerosi defacement subiti dai siti italiani, Punto Informatico "ha incontrato" Sabrina3K, che ha risposto ad alcune domande.

Punto Informatico: perché sostieni le manifestazioni anti-G8 che si terranno a Genova? Cos'hai contro il G8?
Sabrina3K: Principalmente sostengo le manifestazioni perché credo che il G8 sia una cosa veramente ingiusta. Otto paesi non possono decidere per tutti gli altri.
Molte persone hanno detto che sarebbe meglio parlarne piuttosto che fare una manifestazione violenta; credo che se tutti potessero veramente parlare le manifestazioni violente non si farebbero ma dato che, come dimostra il G8, una grande maggioranza ha la bocca cucita dai potenti, allora l'unico modo è veramente usare la forza.
PI: Se si parlasse di te come di un o una cracker ti offenderesti?
S: Se si parlasse di un/una cracker non mi offenderei assolutamente perché vorrebbe dire che chi ha affermato ciò, non sa esattamente quello che faccio. Quando la gente mi scrive e mi chiede se sono un hacker io rispondo sempre: "Non sono un hacker, mi definisco un cogli*ne che vuole uno spazio per poter parlare e per poter dire la sua". In realtà, mi definisco uno script-kiddye.

PI: Il fenomeno dei "defacement", ovvero della sostituzione della home page dei siti, è da tempo un fenomeno in ascesa in tutto il mondo. Cosa può ottenere?
S: I deface sono aumentati progressivamente negli ultimi mesi fino ad arrivare ad oltre 3.500 siti bucati in un mese. Secondo me quello che è da notare non è tanto dei deface dei siti poco visitati o di scarso rilievo, ma che vengono bucati siti di multinazionali, siti di internet provider e siti di e-commerce.

PI: Che differenza c'è tra hacking e cracking?
S: Questa è la classica domanda che la gente comune non ha mai capito, o magari non si è mai sforzata di capire. Se leggiamo il manifesto dell'HACK-IT di quest'anno possiamo leggere: "Solo per veri hackers, ovvero, solo per chi vuole gestire se stesso e la sua vita come vuole lui, e sa sbattersi per farlo. Anche se non ha mai visto un computer in vita sua". In realtà questo è un hacker.
Un hacker entra in un sistema informatico per studiarlo, per imparare il più possibile e resta nascosto finché può senza fare alcun danno, senza cancellare file, e in molti casi aiuta l'amministratore a migliorare il server.
Un cracker (non sto parlando di quelli che fanno reversing del software) invece è un ragazzaccio che entra in un sistema per fare principalmente danni; in genere cancella file, ruba carte di credito e fa qualsiasi altra azione che possa recare danno.

PI: Molti sono i casi in cui server contenenti dati di carte di credito e dati sensibili sono stati bucati da cracker. Che ne pensi?
S: Anch'io faccio acquisti online con carta di credito e mi fido sempre dei siti sui quali vado. Consiglio di comprare solo su siti che prevedono connessione https e magari sono appoggiati a grandi banche che garantiscono la transazione (es: la mitica Banca Sella).

PI: Il G8 si avvicina, la stampa italiana ha fatto a gara a gridare agli "attacchi hacker contro il G8" quando il G8 non era nemmeno nominato da chi ha attaccato certi siti... Cosa pensi della stampa quando si occupa del mondo dell'hacking?
S: La stampa in generale quando si parla di hacking non sa praticamente niente e moltissime volte spara solo cavolate. Ogni giorno io leggo punto-informatico e tutti gli altri notiziari di informatica online in cui posso trovare notizie scritte da gente competente che conosce internet meglio di me.
I quotidiani comuni, per riuscire ad accaparrarsi qualche lettore, molto spesso tendono a dare le notizie ancora prima che qualcuno le confermi; è stato così per la leggenda dei Gatti Bonsai, per il finto virus di windows ed ora per gli hack contro il G8. Sono sicuro che se scrivessi a tutte le redazioni e dicessi che al Colosseo è appena atterrata un'astronave aliena che ha rapito 40 persone e poi è partita, domani troverei la notizia su qualche giornale.
148 Commenti alla Notizia Interviste/ Contro il G8 colpisco i siti
Ordina
  • Come al solito cito l'intervisatato:

    "Non sono un hacker, mi definisco un cogli*ne che vuole uno spazio per poter parlare e per poter dire la sua"

    ------------------------------------------------

    Un bel modo per farsi sentire! meglio il dialogo che cambiare l'HTML DI ALTRE PERSONE che come te stanno dicendo la loro.

    INTERNET POTREBBE ESSERE IL LUOGO DEL DIALOGO E TU CHE LA DISTRUGGI PER FARTI SENTIRE STAI FACENDO IL GIOCO DI CHI? DI CHI? DI CHI CAZZO STAI FACENDO IL GIOCO?

    Fare un sito come censurati.it (mi pare che non sia stato censurato) con vere opinioni, forum per il contradditorio, con la libertà per TUTTI E DICO TUTTI di esprimersi senza sentire il proprio PC minacciato da te NAZI-COMUNISTA-ESTREMISTA, quello è il modello della gente come te.

    Voi bucare un sito perchè vuoi aiutare l'admin , lo sviluppo? Nessuno ti dice nulla

    Se lo buchi per un diritto .... MA ATTENTA la tua libertà inizia dove finisce quella del webmaster a cui buchi il sito?

    Tu per avere il tuo spazio usi un modo illegale quando hai anche quello legale. Grazie a chi ce l'hai? dai dimmi chi ti ha dato questa libertà ..... vai a vivere in cina e dimmi quanto cazzo vale la tua opinione e il modo in cui la esprimi.

    e la x in alto nella finstrella bhe QUELLI CHE NON LA SANNO CHIUDERE SONO LAMER ...... peggio per loro, DI CHI FAI IL GIOCO DI CHI CAZZO STAI FACENDO IL GIOCO?????

    Con stima
    non+autenticato
  • Beh... Devo dire che con il tema della violenza e della non violenza ci hanno fregato alla grande. Premettendo che esprimere "liberamente" opinioni serve poco a nulla, cercherò di dire qualcosa nel modo più semplice possibile:

    "Un ragazzo è morto perchè le forze dell'ordine che difendono il vostro status quo sociale hanno fatto ciò che doveva essere fatto."

    La violenza fa parte di questo sistema storico e chi ne è beneficiario farà di tutto per difenderlo... E questo i pecoroni del Social Forum se lo devono mettere bene in testa.

    I potenti del mondo che si stanno riunendo a Genova e contro i quali il caro popolo di Seattle contesta "vivacemente", sono gli stessi potenti che non si sono fatti scrupoli e mai se li faranno ad usare le armi e la forza per continuare a perpeturare il loro status sociale.

    Voi fate parte del mondo occidentale, che puo' godere dei diritti di cui si vantano tanto le moderne democrazie, ma si fa presto a passare dalla parte degli "inutili", degli "indesiderati", degli "eliminabili".

    Non prendetevela con degli irrequieti che sfasciano qualche vetrina o lanciano qualche sasso. L'unico sbaglio che fanno è che credono di essere difesi e trovano improbabile una simile reazione.

    Quanto al vecchio ed abusato tema del "pacifismo", credo che tutti quelli che oggi lo usano come scudo per difendersi da chi ha più forza, o come arma contro chi tutti i giorni lotta contro i potenti della terra (vedi Palestina), dovrebbero ripensarlo nei giusti termini:
    "La pace nono esisterà mai a meno che tale sistema storico basato sull'economia mondo capitalistica non crollerà e cederà il posto ad un sistema migliore."





    Detto ciò un minuto di silenzio per il ragazzo ucciso.

    E a questo sommate i minuti di silenzio per tutte le vittime del capitalismo. Avrete tempo per rifelettere prima di parlare.
    non+autenticato


  • -
    > "Un ragazzo è morto perchè le forze
    > dell'ordine che difendono il vostro status
    > quo sociale hanno fatto ciò che doveva
    > essere fatto."
    >

       Il ragazzo non meritava una pistolettata , ma cari miei mettetevelo in testa: il tipo non era uno stinco di santo (ve la siete letta la sua fedina penale prima di parlare?) e NON sono state 2 le vetrine sfasciate ne' 2 i sassi scagliati. Sei solo ipocrita e bisogna avere il coraggio di dire che il ragazzo morto era un teppista , e che e' stato fatto di tutto perche' il morto ci scappasse, cosi' da poter fare propaganda. Inoltre, mi dovete spiegare cosa ci faceva insieme ad altri 40 esagitati con un estintore in mano e stranamente vicino a una jeep delle guardie che stava venendo assaltata. Ripeto, il ragazzo non meritava una pistolettata, ma non mi venite a dire che era "Buono" come ho sentito dire al tg dal solito testimone di turno. E quanto fara' comodo la morte di questo teppistello?


    > La violenza fa parte di questo sistema
    > storico e chi ne è beneficiario farà di
    > tutto per difenderlo... E questo i pecoroni
    > del Social Forum se lo devono mettere bene
    > in testa.
    >
    > I potenti del mondo che si stanno riunendo a
    > Genova e contro i quali il caro popolo di
    > Seattle contesta "vivacemente", sono gli
    > stessi potenti che non si sono fatti
    > scrupoli e mai se li faranno ad usare le
    > armi e la forza per continuare a perpeturare
    > il loro status sociale.
    >

    Alla faccia del "vivacemente" . E poi scusa, ma quanto pensi che sia passato il messaggio di protesta, ribaltando macchine e dando fuoco alle banche? Dai per molti, e' stata solo una scusa per sfogare la propria stupidità.

    > Voi fate parte del mondo occidentale, che
    > puo' godere dei diritti di cui si vantano
    > tanto le moderne democrazie, ma si fa presto
    > a passare dalla parte degli "inutili", degli
    > "indesiderati", degli "eliminabili".
    >
    > Non prendetevela con degli irrequieti che
    > sfasciano qualche vetrina o lanciano qualche
    > sasso. L'unico sbaglio che fanno è che
    > credono di essere difesi e trovano
    > improbabile una simile reazione.
    >
    > Quanto al vecchio ed abusato tema del
    > "pacifismo", credo che tutti quelli che oggi
    > lo usano come scudo per difendersi da chi ha
    > più forza, o come arma contro chi tutti i
    > giorni lotta contro i potenti della terra
    > (vedi Palestina), dovrebbero ripensarlo nei
    > giusti termini:
    > "La pace nono esisterà mai a meno che tale
    > sistema storico basato sull'economia mondo
    > capitalistica non crollerà e cederà il posto
    > ad un sistema migliore."

    E quale sarebbe il sistema migliore? Sono curioso: non certo quello proposto dagli antiglobalizzatori, che si rifiutano di studiarsi un po' di economia, ne' quello di Bertinotto, che ogni volta che parla perde una stupenda occasione per stare zitto.
    >
    >
    >
    >
    >
    > Detto ciò un minuto di silenzio per il
    > ragazzo ucciso.

    Si , commemoriamolo anche perche' nessuno merita di morire , anche se le idee che ha sono messe in pratica in maniera quantomeno "discutibile" .

    >
    > E a questo sommate i minuti di silenzio per
    > tutte le vittime del capitalismo. Avrete
    > tempo per rifelettere prima di parlare.

    Ok. Allora diamo il via a qualche anno di silenzio per tutte le vittime del comunismo e derivati. Vittime che IN SILENZIO sono crepate. E a tutti i pezzenti che il comunismo ha creato. Sediamoci in silenzio a ricordare i 5 milioni di morti di Pol Pot. Documentati prima di parlare. Pondera, prima di aprire bocca. Valuta con oggettività, prima di proferire verbo. E non dimenticare di attaccare la spina al cervello.

    La verità e' che non c'e' un sistema giusto, ne' a destra ne' a sinistra. E comunque e' necessario riunirsi per dettare linee guida dell'economia. Il mondo si globalizza da se' , non e' il G8 che impedira' questo processo, dettato dall'evoluzione demografica e tecnologica.

    non+autenticato
  • La globalizzazione è un processo storico in atto
    ne un summit mondiale ne tutte le contestazione del mondo potranno fermalo... ne potranno dargli una direzione

    l'economia non è delle scienze esatta soprattutto su sistemi macroeconomici

    non si può sapere se questo processo porterà ad un impoverimento dei paesi + poveri oppure no...

    nessuno lo sa!!!

    ne se esista una soluzione per risolvere i problemi dei paesi + poveri

    do uno spunto di riflessione a tutti quelli che pensano che protestare per un problema così "macro" e "globale" è importante

    "non avete mai pensato che voi (social forum - tute bianche ecc) potreste rappresentare la cultura + arrogante("io ho coscenza del problema ... voi NO") + falsa ("i problemi li potrei risolvere io sono se potessi ecc") della nostra societa consumistica?"



    non+autenticato
  • Punto 1: quelli che protestano e urlano "qualunque sia l'argomento, io sono contro" (come diceva Goucho Marx) sono quelli che non hanno ne idee, ne cultura.

    Punto 2: il mondo e' sempre in leggero miglioramento quanto a condizioni di vita generale, lo ha detto anche il matusalemmico John Cage.

    Casomai i paesi poveri non sono sempre gli stessi, poiche' non e' tanto una questione di latitudine ma di buona (o cattiva) politica...Se la maggior parte dei paesi e' nella merda, sara' perche' chi fa politica e' della stessa pasta.

    non+autenticato
  • C'ERA UNA MULTINAZIONALE CHE PER ESTRARRE IL PETROLIO IN UN CERTO PAESE SCACCIO' ALCUNE TRIBU' DI BERBERI I QUALI ESSENDO PROFUGHI FECERO OTTENERE AL PROPRIO PAESE UN DISCRETA CIFRA DALL'ONU;LA STESSA MULTINAZIONALE PAGO' IL TERRITTORIO OCCUPATO AL PAESE COSI', DOPO AVER INQUINATO E DISTRUTTO IN NOME DEL PROGRESSO ABBANDONO' DOPO ALCUNI DECENNI L'AREA AMPIAMENTE SFRUTTATA E PENSO CHE QUESTA E' UNA FORMA DI VIOLENZA.
    VEDETE PERCHE' HANNO SOPSESO LA RICERCA PETROLIFERA E DI GAS IN ITALIA,NON CERTO PERCHE' NON TROVANO,MA QUI INQUINARE COSTA NEI PAESI POVERI NO E POI FARCI FARE ANCHE UNA GUERRA....CHE BUSSINES.......
    non+autenticato


  • - Scritto da: SANDRO
    > C'ERA UNA MULTINAZIONALE CHE PER ESTRARRE IL
    > PETROLIO IN UN CERTO PAESE SCACCIO' ALCUNE
    > TRIBU' DI BERBERI I QUALI ESSENDO PROFUGHI
    > FECERO OTTENERE AL PROPRIO PAESE UN DISCRETA
    > CIFRA DALL'ONU;LA STESSA MULTINAZIONALE
    > PAGO' IL TERRITTORIO OCCUPATO AL PAESE
    > COSI', DOPO AVER INQUINATO E DISTRUTTO IN
    > NOME DEL PROGRESSO ABBANDONO' DOPO ALCUNI
    > DECENNI L'AREA AMPIAMENTE SFRUTTATA E PENSO
    > CHE QUESTA E' UNA FORMA DI VIOLENZA.
    > VEDETE PERCHE' HANNO SOPSESO LA RICERCA
    > PETROLIFERA E DI GAS IN ITALIA,NON CERTO
    > PERCHE' NON TROVANO,MA QUI INQUINARE COSTA
    > NEI PAESI POVERI NO E POI FARCI FARE ANCHE
    > UNA GUERRA....CHE BUSSINES.......

    ABILE E ARRUOLATO.
    non+autenticato
  • E intanto, magari, vi muovete solo in automobile?
    non+autenticato
  • mi spiace dirlo, ma sabrina mi sta simpatica...
    ho visto amministratori di webserver tirarsela (e farsi pagare di conseguenza dai clienti) da guru...
    gente che ruba stipendi da favola e che non è neanche capace di patchare il proprio server...

    se nel settore manca professionalità, la colpa non è di karen... e la cosa è tanto più grave se sabrina è un ragazzetto di 16 anni...

    se i proprietari dei siti bucati sono persone serie, avranno già dato il famoso calcio in c*lo a questi amministratori, e non a sabrina...
    non+autenticato
  • Si ma secondo me i venditori di fumo nel campo dell'informatica durano ben poco.
    Sono poi i fatti che sono importanti,
    Ciao
    Alex

    - Scritto da: Franco
    > mi spiace dirlo, ma sabrina mi sta
    > simpatica...
    > ho visto amministratori di webserver
    > tirarsela (e farsi pagare di conseguenza dai
    > clienti) da guru...
    > gente che ruba stipendi da favola e che non
    > è neanche capace di patchare il proprio
    > server...
    >
    > se nel settore manca professionalità, la
    > colpa non è di karen... e la cosa è tanto
    > più grave se sabrina è un ragazzetto di 16
    > anni...
    >
    > se i proprietari dei siti bucati sono
    > persone serie, avranno già dato il famoso
    > calcio in c*lo a questi amministratori, e
    > non a sabrina...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alex
    > Si ma secondo me i venditori di fumo nel
    > campo dell'informatica durano ben poco.
    > Sono poi i fatti che sono importanti,
    > Ciao
    > Alex

    Alex, MA CHE CAZZO VAI BLATERANDO!
    SONO PIU' DI 20 ANNI CHE VENDONO FUMO NEL CAMPO INFORMATICO!
    SVEGLIATI, SAREBBE ORA!




    > - Scritto da: Franco
    > > mi spiace dirlo, ma sabrina mi sta
    > > simpatica...
    > > ho visto amministratori di webserver
    > > tirarsela (e farsi pagare di conseguenza
    > dai
    > > clienti) da guru...
    > > gente che ruba stipendi da favola e che
    > non
    > > è neanche capace di patchare il proprio
    > > server...
    > >
    > > se nel settore manca professionalità, la
    > > colpa non è di karen... e la cosa è tanto
    > > più grave se sabrina è un ragazzetto di 16
    > > anni...
    > >
    > > se i proprietari dei siti bucati sono
    > > persone serie, avranno già dato il famoso
    > > calcio in c*lo a questi amministratori, e
    > > non a sabrina...
    non+autenticato
  • Senti, prima cosa mi rispondi in un modo meno offensivo,
    secondo ho espresso la mia idea come tua hai espresso la tua
    terzo di coglioni informatici il mondo è pieno, e prima o poi arriva il momento in cui devi dimostrare quello che vali, ....

    - Scritto da: Alien
    >
    >
    > - Scritto da: Alex
    > > Si ma secondo me i venditori di fumo nel
    > > campo dell'informatica durano ben poco.
    > > Sono poi i fatti che sono importanti,
    > > Ciao
    > > Alex
    >
    > Alex, MA CHE CAZZO VAI BLATERANDO!
    > SONO PIU' DI 20 ANNI CHE VENDONO FUMO NEL
    > CAMPO INFORMATICO!
    > SVEGLIATI, SAREBBE ORA!
    >
    >
    >
    >
    > > - Scritto da: Franco
    > > > mi spiace dirlo, ma sabrina mi sta
    > > > simpatica...
    > > > ho visto amministratori di webserver
    > > > tirarsela (e farsi pagare di
    > conseguenza
    > > dai
    > > > clienti) da guru...
    > > > gente che ruba stipendi da favola e che
    > > non
    > > > è neanche capace di patchare il proprio
    > > > server...
    > > >
    > > > se nel settore manca professionalità,
    > la
    > > > colpa non è di karen... e la cosa è
    > tanto
    > > > più grave se sabrina è un ragazzetto
    > di 16
    > > > anni...
    > > >
    > > > se i proprietari dei siti bucati sono
    > > > persone serie, avranno già dato il
    > famoso
    > > > calcio in c*lo a questi
    > amministratori, e
    > > > non a sabrina...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alex
    > Senti, prima cosa mi rispondi in un modo
    > meno offensivo,
    > secondo ho espresso la mia idea come tua hai
    > espresso la tua
    > terzo di coglioni informatici il mondo è
    > pieno, e prima o poi arriva il momento in
    > cui devi dimostrare quello che vali, ....

    E puoi stare certo che Sabrina3k quando avrà 20 anni farà vedere quel che vale. Certamente molto più degli pseudo-admin che si atteggiameno a grandi sacerdoti della Rete! E ora ha solo 16 anni...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alex
    > Si ma secondo me i venditori di fumo nel
    > campo dell'informatica durano ben poco.
    > Sono poi i fatti che sono importanti,
    > Ciao
    > Alex

    appunto: vedersi bucato il sito è *un fatto*...
    i venditori del fumo (il tono di Alien è il suo solito, ma credo abbia ragione) continuano tranquillamente a coltivare campicelli e praterie, finché qualcuno non li abbatte (a pernacchie, nel caso di sabrina...)
    non+autenticato
  • Perfetto però concordi con me sul fatto che avranno vita dura.
    Se una persona è valida, capace queste facoltà in un modo o nell'altro prima o poi vengon fuori.
    Poi ti ripeto questa è una mia opinione basata su esperienze da me vissute.
    Grazie
    Ciao

    >
    > appunto: vedersi bucato il sito è *un
    > fatto*...
    > i venditori del fumo (il tono di Alien è il
    > suo solito, ma credo abbia ragione)
    > continuano tranquillamente a coltivare
    > campicelli e praterie, finché qualcuno non
    > li abbatte (a pernacchie, nel caso di
    > sabrina...)
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alex
    > Perfetto però concordi con me sul fatto che
    > avranno vita dura.
    > Se una persona è valida, capace queste
    > facoltà in un modo o nell'altro prima o poi
    > vengon fuori.
    > Poi ti ripeto questa è una mia opinione
    > basata su esperienze da me vissute.

    sono perfettamente d'accordo...
    per questo sono anche convinto che Sabrina ha fatto una specie di *atto dovuto*: se hai un orto e non vuoi che i pellegrini per la mecca lo attraversino, lo recinti con un muro alto e spesso, magari coi cocci di bottiglia in cima: se lasci però un portone aperto e la gente ti calpesta la lattuga, impari a fare attenzione e a sprangare gli usci...
    sabrina non ha fatto danni: altri potrebbero farli neri... a questi cosiddetti amministratori...
    non+autenticato

  • e infatti Sabrina, è una dei pochi "hacker", che rispetto e che a sua volta rispetta il lavoro degli altri, giustamente come dice lei un hacker non è una persona che distrugge ma una persona che aiuta alcune volte a risolvere determinati problemi.
    La parola hacker secondo me è stata poi usata in maniera errata dai Gionali, (come al solito).
    Quindi vedi, che alla fine se un "Amministratore" poco furbo lascia per errore una porta aperta del giardino e da questa porta riescono a passare i pellegrini, vuol dire che l'Amministratore è una persona incompetente, quindi verrà gistamente punita.
    Poi sicuramente il mio sarà un discorso Idealista.

    Grazie
    Ciao

    >
    > sono perfettamente d'accordo...
    > per questo sono anche convinto che Sabrina
    > ha fatto una specie di *atto dovuto*: se hai
    > un orto e non vuoi che i pellegrini per la
    > mecca lo attraversino, lo recinti con un
    > muro alto e spesso, magari coi cocci di
    > bottiglia in cima: se lasci però un portone
    > aperto e la gente ti calpesta la lattuga,
    > impari a fare attenzione e a sprangare gli
    > usci...
    > sabrina non ha fatto danni: altri potrebbero
    > farli neri... a questi cosiddetti
    > amministratori...
    non+autenticato


  • Ma sto Sabrina è un LUI non una LEI...Sorride


    - Scritto da: Alex
    >
    > e infatti Sabrina, è una dei pochi "hacker",
    > che rispetto e che a sua volta rispetta il
    > lavoro degli altri, giustamente come dice
    > lei un hacker non è una persona che
    > distrugge ma una persona che aiuta alcune
    > volte a risolvere determinati problemi.
    > La parola hacker secondo me è stata poi
    > usata in maniera errata dai Gionali, (come
    > al solito).
    > Quindi vedi, che alla fine se un
    > "Amministratore" poco furbo lascia per
    > errore una porta aperta del giardino e da
    > questa porta riescono a passare i
    > pellegrini, vuol dire che l'Amministratore è
    > una persona incompetente, quindi verrà
    > gistamente punita.
    > Poi sicuramente il mio sarà un discorso
    > Idealista.
    >
    > Grazie
    > Ciao
    >
    > >
    > > sono perfettamente d'accordo...
    > > per questo sono anche convinto che Sabrina
    > > ha fatto una specie di *atto dovuto*: se
    > hai
    > > un orto e non vuoi che i pellegrini per la
    > > mecca lo attraversino, lo recinti con un
    > > muro alto e spesso, magari coi cocci di
    > > bottiglia in cima: se lasci però un
    > portone
    > > aperto e la gente ti calpesta la lattuga,
    > > impari a fare attenzione e a sprangare gli
    > > usci...
    > > sabrina non ha fatto danni: altri
    > potrebbero
    > > farli neri... a questi cosiddetti
    > > amministratori...
    non+autenticato


  • > se i proprietari dei siti bucati sono
    > persone serie, avranno già dato il famoso
    > calcio in c*lo a questi amministratori, e
    > non a sabrina...

    Ma tu pensi che ai proprietari o al senato della repubblica importi qualcosa se gli cambiano la homepage di un server secondario?
    Perche' non hanno cambiato www.senato.it o www.iol.it invece di un anonimo notes ? Forse perche' dove serve si applica la patch e dove non serve chi se ne frega?

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 29 discussioni)