Go.com sopraffatto dall'open source

Uno fra i più noti motori di ricerca americani ha deciso di rilasciare le sue tecnologie sul mercato open source. Una mossa che non potrà che aiutare lo sviluppo di ragni e portali su piattaforme free come Linux

Web - Le tecnologie che stanno dietro al motore di ricerca e di catalogazione Go.com, che ospita un network di siti molto frequentati in USA come ESPN.com, NFL.com e ABCNews.com, sono state pubblicate sul canale open source adottando la stessa licenza del notissimo server Web Apache.

La comunità di sviluppatori, in specie quella di Linux, ha applaudito la decisione di Go.com e si è dimostrata fiduciosa che questo passo potrà portare allo sviluppo di motori di ricerca e catalogazione ancora più efficienti di quelli di oggi, soprattutto su piattaforme Linux.

La tecnologia di Go.com si basa sul motore TeaServlet, che lavora su di un linguaggio tutto suo (il Tea), e che è in grado di mettere nelle mani degli sviluppatori strumenti potenti e flessibili per l'elaborazione dei dati acquisiti e per la loro presentazione sul Web.