Sbarca Flash 5. Il nuovo Web?

Flash si sposta dalla grafica vettoriale ultraweb e diventa un ambiente di sviluppo decisamente innovativo, che traduce il web in web alla seconda. Così spera Macromedia. Revolution offresi

Sbarca Flash 5. Il nuovo Web?Web - Viene presentato nei prossimi giorni al Flashforward2000, è disponibile in beta e sarà sul mercato a partire da settembre. Si chiama Flash 5, ma il suo vero nome pare essere Revolution. Già ultranoto ai costruttori di WWW di tutto il mondo, Flash 4 è da tempo uno standard incorporato da migliaia di siti e dai maggiori browser. Ora, con Flash 5, si apre tutta una nuova fase.

Flash è noto per aver introdotto tecnologie di publishing multimediale avanzato che incorporano capacità di grafica vettoriale alle applicazioni di editing, a quelle di publishing fino ad arrivare persino all'e-commerce. La nuova versione del programma va oltre.

Flash 5 è un ambiente di produzione Web con una interfaccia "finalmente riconoscibile" e facilmente utilizzabile soprattutto da chi già sfrutta applicazioni Macromedia "storiche" come FreeHand o Fireworks. Un ambiente che integra le funzionalità dell'intera gamma di prodotti Macromedia.
Gli sviluppatori potranno sfruttare il nuovo ActionScript, adattato in modo tale da ricalcare appieno il più noto JavaScript, per spingere sull'interattività appoggiandosi allo stesso tempo su XML per l'organizzazione dei contenuti e l'interfaccia database.

Macromedia segnala come innovativo il tool Bézier pen che si aggiunge agli altri tool di disegno e consente anche agli illustratori che sfruttano applicazioni tradizionali di lavorare facilmente con Flash 5.

Smart Clips sono invece modelli che comprendono funzioni di interattività complesse, da form a risposta multipla a interfacce utente di vario tipo. Le Clips sono elementi che possono essere totalmente personalizzati, riutilizzati, condivisi all'interno di un sito web o tra più siti. Le funzionalità di publishing avanzate consentono agli sviluppatori, tra le altre cose, di esportare contenuti per il playback sincronizzato su RealPlayer, il player di RealNetworks, altro standard sulla rete.

Tra le novità di ActionScript vanno segnalati un nuovo ambiente di editing pensato per ridurre i tempi di sviluppo, la presenza di nuove librerie condivise che consentono ad un team di lavoro di utilizzare gli stessi strumenti o ad uno sviluppatore di arricchire via via il proprio supporto operativo. Supporto che in qualsiasi momento può essere riutilizzato per nuovi progetti.

Il nuovo Movie Explorer allarga le funzioni per consentire agli sviluppatori di osservare tutti i componenti di un progetto di sviluppo e le relazioni che si creano tra di loro secondo una struttura gerarchica che Macromedia definisce "intuitiva".

Da segnalare anche l'integrazione in Flash 5 di Macromedia Generator, lo strumento che Macromedia propone per la creazione di contenuti grafici dinamici all'interno di un sito. La versione 2 di Generator (Developer Edition), è inserita in Flash 5 come opzione e può essere utilizzata per separare la produzione dell'ambiente grafico e multimediale da quello dei contenuti, dato che è destinato a velocizzare la realizzazione di siti in continuo aggiornamento senza il sacrificio di qualità multimediali nella presentazione.

Va detto che il nuovo Flash 5, disponibile da settembre, costerà non poco, visto che la versione standalone costerà 399 dollari, quella che integra FreeHand 9 Studio costerà 599 dollari e quella con Generator 2 Pro Developer Upgrade costerà 648 dollari. Per gli utenti registrati l'upgrade a Flash 5 costerà 149 dollari (249 dollari per la versione con FreeHand 9 Studio).
TAG: sw