Intel ritira un altro Xeon

Intel ha sospeso la produzione del PIII Xeon 900 MHz per un difetto di progettazione. Il chippone tornerà sui server ad agosto

Santa Clara (USA) - Lanciato alla fine di marzo, ritirato a metà aprile. E' stata questa la sorte, svelata soltanto ora da Intel, del chippone Pentium III Xeon 900 MHz con 2 MB di cache, l'attuale top-end del colosso di Santa Clara.

Il chip, destinato ai server multiprocessore, contiene un "errore di progetto" che può causare il blocco temporaneo del sistema. Intel ha precisato che il problema, di cui non è stato fornito nessun dettaglio, è stato scoperto da un cliente durante dei test di laboratorio e non ha afflitto nessun sistema di produzione.

Per fortuna, solo pochi modelli di questa CPU avevano raggiunto il mercato. Fino a che non usciranno i nuovi modelli a 900 MHz "rivisti e corretti", attesi per agosto, Intel fornirà ai propri clienti il PIII Xeon a 700 MHz.
Il big di Santa Clara conta di rimpiazzare la famiglia di PIII Xeon con Foster, la versione server del Pentium 4, atteso per il primo trimestre del 2002.

Foster supporterà configurazioni a doppio processore, sarà equipaggiato con 512 KB o 1 MB di cache L3 integrata e partirà da una frequenza di clock compresa fra 1,4 e 1,7 GHz, per poi spingersi, nel terzo trimestre, a 2 GHz. Più avanti, Intel rilascerà versioni di Foster integranti il supporto per configurazioni fino a 8 processori e 2 MB di cache.
1 Commenti alla Notizia Intel ritira un altro Xeon
Ordina