Giovani hi-tech, il concorsone romano

Il Global Junior Challenge si chiude a fine settembre. Aperto a chi ha meno di 29 anni premia i progetti per la formazione ad alto tasso tecnologico

Roma - Verranno premiati a dicembre i vincitori del concorsone Global Junior Challenge voluto dal Comune di Roma e da Telecities.

Aperto a tutti coloro che hanno meno di 29 anni, il concorso premierà i migliori progetti che, sfruttando le nuove tecnologie, svilupperanno nuovi metodi e nuove strade alla formazione e all'istruzione dei più giovani.

L'obiettivo dell'iniziativa è duplice: da una parte incoraggiare le giovani generazioni all'uso delle nuove tecnologie, dall'altra stimolare la ricerca e la realizzazione di soluzioni tecnologiche dedicate ad ampliare le possibilità delle persone giovani di comunicare, imparare e conoscere. Ma non solo, il concorso mira anche a promuovere la creazione di strumenti che permettano ai giovani di avvicinarsi al mondo del lavoro, se non di progettarsi un lavoro in rete o con la rete.

La gara è aperta a diversi soggetti: associazioni, istituzioni pubbliche e private, cooperative, scuole, università, società e singole persone di tutte le età, provenienti da ogni parte del mondo.
I progetti ammessi possono riguardare l'educazione e la formazione nei più diversi campi, senza alcuna restrizione - dall'arte alla cultura, all'ambiente, all'economia - e senza limiti di fantasia, potendo spaziare da banche dati a nuove idee per l'uso di Internet, dalla realtà virtuale a nuovi servizi e pacchetti multimediali, alla creazione d'innovative pagine web o alle possibilità di utilizzo di posta elettronica.

I 50 progetti giudicati più innovativi da una giuria "internazionale", verranno esposti alla "Global Junior Challenge Exhibition" che si terrà a Roma dal 4 al 6 dicembre. I finalisti saranno premiati nel corso di una cerimonia ufficiale prevista a Roma il 4 Dicembre, alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e del Sindaco di Roma Francesco Rutelli.

Il calendario per il mese di Dicembre prevede, oltre alla mostra, altri importanti appuntamenti del GLOBAL JUNIOR CHALLENGE: un Convegno mondiale sui temi dell'educazione nell'era della Società dell'informazione, dal titolo "I giovani nell'Era Digitale", seminari e workshop dedicati agli insegnanti ed ai ragazzi.

Fa dunque un po ' sorridere, ma è proprio una pagliuzza, che per partecipare, come scritto sul sito, le adesioni debbano essere inviate per fax o per posta tradizionale?
TAG: italia