Corea: prestiti a chi possiede domini

Per la prima volta un istituto di credito commerciale decide di offrire crediti e agevolazioni a chi possiede nomi di dominio importanti

Seoul (Corea del Sud) - La Banca industriale della Corea e il registro di domini coreano InternetPlazaCity hanno lanciato un programma di finanziamenti e agevolazioni per le attività legate alle nuove tecnologie e alla rete. E i prestiti verranno erogati anche a chi, come garanzia, può offrire soltanto il possesso di un importante nome di dominio.

Il programma, che secondo alcuni porta ad una sintesi innovativa tra investimento finanziario online e commercio elettronico, prevede che la commissione di InternetPlazaCity valuti di volta in volta il "valore" del singolo dominio. La valutazione viene quindi trasmessa alla banca che decide se procedere al prestito.

A Korea Times, il presidente di InternetPlazaCity, Yoo Wang Sang, ha detto che "sebbene alcuni ritengano i prestiti su nomi di dominio una pratica prematura, noi pensiamo che il potenziale enorme del mercato elettronico legato ai domini sia sufficiente a segnare una direzione per i prestiti. Questi vanno a chi ha buoni progetti e buoni nomi ma non un buon finanziamento".
TAG: domini