Governo: il piano di sviluppo dell'ICT

Nel Dpef presentato dall'Esecutivo si conferma l'importanza della banda larga: il progetto broadband sarà uno dei quattro pilastri della politica di Roma in materia di ICT e dintorni

Governo: il piano di sviluppo dell'ICTRoma - Con la presentazione del Documento di programmazione economica e finanziaria (Dpef), il Governo ha confermato l'intenzione di spingere sullo sviluppo della banda larga e, più in generale, sull'informatizzazione.

Il Governo prevede di adottare un progetto di sviluppo quinquennale che toccherà tutti i nodi dell'informatizzazione e della formazione informatica e che vede al primo punto proprio la banda larga, vista come nodo essenziale per "l'avvento" della cosiddetta "società digitale".

Al secondo punto del piano c'è la diffusione delle tecnologie informatiche nella Pubblica Amministrazione, un progetto che mira a migliorare l'efficienza della PA e a semplificarne le operazioni. In particolare, nel Dpef si parla di centri di scambio elettronici per agevolare l'incontro dell'offerta e della domanda di lavoro, nodi telematici per il coordinamento sanitario e l'offerta dei servizi ai cittadini, allestimento online di strutture informative, formative e di consulenza tributaria, previdenziale e culturale. Nelle scuole, per studenti ed insegnanti, il Governo vuole attivare sistemi di formazione specifica. La PA, inoltre, sarà spinta sempre più verso sistemi di acquisto elettronico, per ridurre e ottimizzare la spesa, e di ricorso all'outsourcing.
Terzo punto del progetto, tra i più interessanti per gli utenti internet, è il piano di "compimento" della liberalizzazione del settore delle telecomunicazioni.

L'ultimo pilastro del programma governativo in materia riguarda direttamente le imprese e le nuove aziende legate alla net-economy e all'ICT in generale. Si prevedono agevolazioni fiscali, allargamento delle opportunità per le start-up, ampliamento della deducibilità degli investimenti che siano legati ad attività di commercio elettronico. Le imprese potranno naturalmente godere anche del maggiore ricorso all'opera dei privati specializzati da parte della PA aggiudicandosi le gare di settore.
TAG: italia
36 Commenti alla Notizia Governo: il piano di sviluppo dell'ICT
Ordina
  • Questo è solo un governo di parole e di malaffari, il condizionamento mentale è appena iniziato, verranno tempi duri, ma intanto non ce ne accorgeremo perchè saremo solo degli automi al servizio del Berluska.....

    Morte ai paesi poveri!! Viva i soldi!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: G8
    > Questo è solo un governo di parole e di
    > malaffari, il condizionamento mentale è
    > appena iniziato, verranno tempi duri, ma
    > intanto non ce ne accorgeremo perchè saremo
    > solo degli automi al servizio del
    > Berluska.....
    >
    > Morte ai paesi poveri!! Viva i soldi!!
    Il condizionamento mentale c'é già stato, solo che tu (ma non solo tu, parlo anche per me, che sono frutto dello stesso sistema che ti ha formato) non ti sei mai soffermato a riflettere su quello che ti succedeva intorno,il punto è che sei abituato alla logica del "che male c'é?" che non ti permette di vedere i disastri REALI che ci sono stati, passa invece al "che bene c'é?" nel guardare le cose che ti stanno davanti, compreso il tanto famigerto G8.
    non+autenticato
  • Stiamo parlando del DPEF, che in genere traccia solo gli indirizzi futuri, quindi è molto generico e sempre lastricato di buone intenzioni.

    << Il Governo prevede di adottare un progetto di sviluppo quinquennale che toccherà tutti i nodi dell'informatizzazione e della formazione informatica e che vede al primo punto proprio la banda larga, vista come nodo essenziale per "l'avvento" della cosiddetta "società digitale". >>

    IMHO "vede al primo punto la banda larga" significa favorirne la diffusione, ma come?
    Anni fa a Bologna la giunta di sinistra fu attaccata dai ISP perchè offrì ai cittadini, prima in Italia, l'accesso gratuito a Internet.
    Fra poco la giunta di destra offrirà l'accesso veloce a internet, sempre gratis.
    Dobbiamo aspettarci una cosa analoga a livello nazionale? Cioè il ministero delle telecomunicazioni diventerà un ISP?

    << Al secondo punto del piano c'è la diffusione delle tecnologie informatiche nella Pubblica Amministrazione, un progetto che mira a migliorare l'efficienza della PA e a semplificarne le operazioni. In particolare, nel Dpef si parla di centri di scambio elettronici per agevolare l'incontro dell'offerta e della domanda di lavoro, nodi telematici per il coordinamento sanitario e l'offerta dei servizi ai cittadini, allestimento online di strutture informative, formative e di consulenza tributaria, previdenziale e culturale. Nelle scuole, per studenti ed insegnanti, il Governo vuole attivare sistemi di formazione specifica. La PA, inoltre, sarà spinta sempre più verso sistemi di acquisto elettronico, per ridurre e ottimizzare la spesa, e di ricorso all'outsourcing. >>

    Che strano, non si parla di fisco e informatica anche come lotta all'evasione ma solo come consulenza tributaria.
    Progetti in buona parte già avviati e che hanno già dato i primi risultati.
    Se non si entra nel dettaglio, l'unica novità mi sembra quella dell'outsourcing.

    << Terzo punto del progetto, tra i più interessanti per gli utenti internet, è il piano di "compimento" della liberalizzazione del settore delle telecomunicazioni. >>

    Bene, ma anche qui stiamo parlando di un processo già in corso.
    Attenzione a non invadere il campo di competenza dell'autority.
    IMHO resta l'impressione di voler punire quel comunista di Colaninno, soprattutto adesso che è nata "La 7".

    << L'ultimo pilastro del programma governativo in materia riguarda direttamente le imprese e le nuove aziende legate alla net-economy e all'ICT in generale. Si prevedono agevolazioni fiscali, allargamento delle opportunità per le start-up, ampliamento della deducibilità degli investimenti che siano legati ad attività di commercio elettronico. >>

    Aiutare un settore che in Italia è ancora in forte crescita e con margini di espansione mi sembra inutile.

    << Le imprese potranno naturalmente godere anche del maggiore ricorso all'opera dei privati specializzati da parte della PA aggiudicandosi le gare di settore. >>

    Boh, questa non la capisco.

    In generale, mi sembra il naturale evolversi di cose già iniziate dal precedente governo, soprattutto per quanto riguarda la PA e la formazione.

    Fra 5 anni giudicheremo: l'importante è non essere prevenuti e non farsi condizionare da tutte quelle TV controllate da Berlusconi.
    non+autenticato
  • ...berlusconi come fara il suo interesse???

    facendo aumentare i consumi..cioè aumentando il potere di acquisto del popolo ..cioè un po piu di soldi in busta paga che pero spenderemo..come?? internet..tv digitale..libri..giornali..assicurazioni..quindi avra un ritorno..ma questo è un bene o un male??
    che cavolo me ne frega che gli tornino i soldi tanto ricchi sono (tutta la classe politica anche i cosi detti comunisti) e ricchi ancor piu saranno pero c'è una cosa che secondo me sia meglio cioè piu soldi da spendere dobve come e quando vuoi..non vuoi far arricchire lui benissimo sei libero di scegliere altri giornali alte assicurazioni altri siti..viva la società libera la società digitale la società del benessere basta con l'ipocrisia di sinistra guardiamo in faccia alla realta!!! poi ognuno è libero di pesarla come vuole ciao a tutti
    non+autenticato
  • - Scritto da: Francesco
    > ...berlusconi come fara il suo interesse???
    >
    > facendo aumentare i consumi..cioè aumentando
    > il potere di acquisto del popolo ..cioè un
    > po piu di soldi in busta paga che pero
    > spenderemo..come?? internet..tv
    > digitale..libri..giornali..assicurazioni..qui
    > che cavolo me ne frega che gli tornino i
    > soldi tanto ricchi sono (tutta la classe
    > politica anche i cosi detti comunisti) e
    > ricchi ancor piu saranno pero c'è una cosa
    > che secondo me sia meglio cioè piu soldi da
    > spendere dobve come e quando vuoi..non vuoi
    > far arricchire lui benissimo sei libero di
    > scegliere altri giornali alte assicurazioni
    > altri siti..viva la società libera la
    > società digitale la società del benessere
    > basta con l'ipocrisia di sinistra guardiamo
    > in faccia alla realta!!! poi ognuno è libero
    > di pesarla come vuole ciao a tutti


    I soldi non si inventano. Se adesso per aumentare i consumi si "pompa" l'economia qualcuno ci rimettera'. Il craxismo e l'economia pompata degli anni ottanta hanno diminuito la mia pensione, quindi per il benessere degli anni ottanta ci rimettero' io. Se sono fortunato stavolta ci rimettera' mio figlio, altrimenti in vecchiaia paghero' anche questo benessere che sta arrivando (e che non ho comunque chiesto!!!!)
    non+autenticato


  • - Scritto da: Francesco
    > ...berlusconi come fara il suo interesse???
    >
    > facendo aumentare i consumi..cioè aumentando
    > il potere di acquisto del popolo ..cioè un
    > po piu di soldi in busta paga che pero
    > spenderemo..come?? internet..tv

    Ma perche` fare un giro cosi` tortuoso quando ne
    puo` fare un piu` breve e diretto:

    casse dello stato --> conto bancario cifrato intestato a berluska??

    non+autenticato

  • Sono credibili come 10.000 false .......
    visto gli interessi che ha il nano pelato che ride sempre

    io mi accontenterei che non facessero niente ......
    Non come i loro predecessorori che per fare qualcosa hanno fatto il solito papocchio all'italiana
    vedi legge sull'editoria .....

    il mio istinto mi dice che se tutto va bene avremo
    papocchio bis ...........
    se va male ce ne accorgeremo (troppo tardi) tra cinque, sei ....quarant'anni anni con:

    MANIPULITE II LA VENDETTA

    non+autenticato


  • - Scritto da: Pino Pallino
    >
    > Sono credibili come 10.000 false .......
    > visto gli interessi che ha il nano pelato
    > che ride sempre
    >
    > io mi accontenterei che non facessero niente
    > ......
    > Non come i loro predecessorori che per fare
    > qualcosa hanno fatto il solito papocchio
    > all'italiana
    > vedi legge sull'editoria .....
    >
    > il mio istinto mi dice che se tutto va bene
    > avremo
    > papocchio bis ...........
    > se va male ce ne accorgeremo (troppo tardi)
    > tra cinque, sei ....quarant'anni anni con:
    >
    >   MANIPULITE II LA VENDETTA
    >   
    S'è visto con il buon DiPietro, oramai costretto a mendicare un posticino al sole....


    non+autenticato


  • - Scritto da: janis
       
    > S'è visto con il buon DiPietro, oramai
    > costretto a mendicare un posticino al
    > sole....
    >
    >

    Meglio pochi e onesti
    che tanti e figli di putta.a
    P.S.

    Un onesto:
    non è ne fesso ne debole

    Un furbo:
    non è detto che lo sia

    Vedi i topi nelle stive delle navi
    prima fanno i buchi .........
    poi si lamentano che la nave affonda .......
    PDTK
    (povere teste di kzz)

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)