Comunità globali di instant messaging wireless

Vodafone stringe un accordo per portare micromessaggini e affini sui cellulari di utenti in tutto il mondo

Milano - Vodafone ha deciso di costituire nientemeno che "la più ampia comunità wireless globale di instant messaging". Paroloni che stanno dietro ad un progetto messo in piedi in collaborazione con Followap, azienda da cui Vodafone "trae" la soluzione iFollow, che proporrà molto presto ai suoi circa 90 milioni di utenti wireless nel mondo.

Followap fornisce infatti sistemi di "Instant Messaging Presence and Location" (IMPL) per gli operatori di telefonia mobile. La soluzione IMPL iFollow, stando a Vodafone, permetterà ai propri utenti di creare comunità wireless, partecipare a chat, localizzare amici e comunicare con loro attraverso il cellulare, il personal computer, il PDA e altre periferiche wireless o collegate a internet. iFollow sarà utilizzato all'interno delle attuali infrastrutture di rete Vodafone e sarà quindi impiegato nelle future reti per UMTS.

"I nostri clienti - spiega Vodafone in una nota - potranno creare comunità wireless, a prescindere dalla rete Vodafone di appartenenza".
1 Commenti alla Notizia Comunità globali di instant messaging wireless
Ordina