Telespazio: la banda larga è satellitare

Il servizio è già partito: Evolv-e è la piattaforma satellitare per servizi veloci non solo internet

Roma - Annunciata Evolv-e, la nuova piattaforma satellitare di Telespazio: il servizio è già partito e sarà disponibile presto per privati e aziende.

La connessione via satellite permette un servizio di ricezione e trasmissione a banda larga; Evolv-e è una piattaforma multimediale e permette quindi non solo l'accesso a internet, ma anche il trasferimento di dati voce e audio. Sarà possibile quindi ricevere sul computer i programmi televisivi, trasmettere o assistere a video conferenze, lezioni a distanza e così via.

Per connettersi al satellite di Telespazio, bisogna soddisfare alcuni requisiti: possedere un Pentium III a 300 MhZ (o superiore), una parabola normale (tipo TV), un apparato RX per la ricezione di segnale DVB/MPEG-2 e uno TX per la trasmissione.
Telespazio, che appartiene al gruppo di Telecom Italia e che ha una lunga storia di servizi via satellite, non ha veri concorrenti se si considera il piano della "multimedialità" della soluzione Evolv-e. Ma di certo il mercato dei servizi satellitare internet si affolla.

Se NetSystem offre una connessione satellitare mono-direzionale, già TiscaliSat promette bi-direzionalità, velocità e pochi limiti. Per non parlare della rete satellitare di Euroskyway, che sarà lanciata sul mercato a partire dal 2003.
5 Commenti alla Notizia Telespazio: la banda larga è satellitare
Ordina