Fisso-mobile, tariffe più basse

La decisione dell'Autorità TLC porta ad una prima riduzione delle tariffe verso operatori mobili. Ma potrebbe non finire qui

Napoli - L'Autorità garante per le TLC ha deciso che Telecom Italia può ridurre le tariffe delle chiamate dei propri utenti verso cellulari Omnitel Vodafone e TIM. Una riduzione che rientra nel piano di revisione e regolamentazione anche di questo ambito tariffario da parte dell'Autorità, che non ha escluso ulteriori interventi.

In particolare le tariffe Telecom si potranno abbassare, con retroattività dallo scorso 15 luglio, di 30 lire al minuto per le chiamate verso Omnitel in orario di punta. Dal primo agosto, invece, le chiamate verso TIM caleranno di 15 lire al minuto e di 40 lire nella fascia non di punta. La stessa TIM, peraltro, ha già annunciato che scenderà di altre 15 lire per la fascia di punta, ma solo dal prossimo dicembre...

"L'Authority - ha spiegato il commissario Alessandro Luciano - ha in programma di chiudere entro l'estate il procedimento sulla verifica dei prezzi delle comunicazioni fisso-mobile, riservandosi di intervenire ulteriormente, qualora i prezzi praticati dagli operatori non risultassero congrui".
2 Commenti alla Notizia Fisso-mobile, tariffe più basse
Ordina