Cresce la furbata di Stephen King

Afferma di aver ottenuto sufficienti danari dai suoi lettori cyber e procede quindi alla stesura del terzo capitolo di The Plant. Non si sa se ci sarà un quarto, ma intanto tocca pagare

Web - Stephen King è riuscito là dove nessuno mai. E' riuscito a farsi pagare dai suoi lettori anche se c'erano mille modi per leggere quanto aveva scritto senza versare una lira, anzi un dollaro, al celebre scrittore. King ha infatti confermato di aver già ricevuto i pagamenti da un dollaro da più di metà di coloro che hanno scaricato i primi aggiornamenti del suo romanzo "The Plant" (ogni aggiornamento costa un dollaro). E ha quindi confermato che sta procedendo alla stesura dei prossimi capitoli.

In una nota, King spiega che nella prima settimana dal lancio sono state scaricate 152.132 copie da altrettanti lettori. Di questi, 116.200 hanno versato il dollaro richiesto per ciascun capitolo scaricato o hanno comunque promesso di farlo. Si tratta di un numero sufficiente per King per andare avanti e scrivere i capitoli successivi.

Come noto, King sta scrivendo un volume che intende distribuire in rete bypassando gli editori tradizionali, offrendo al pubblico internet pochi capitoli alla volta. Ripromettendosi di continuare a scrivere i capitoli successivi solo se un numero elevato di lettori gli verserà un dollaro per ogni capitolo scaricato.
Una "furbata", come hanno detto in pochi, non solo perché porta alla fibrillazione i già scossi nervi degli editori tradizionali ma anche perché scollega completamente l'aspetto letterario da quello business. Stando a quanto dichiarato, infatti, King potrebbe non concludere l'opera: il suo scritto andrà avanti solo se sarà pagato a sufficienza e chi avrà pagato, in caso di mancata conclusione del volume, non dovrà aspettarsi rimborsi.
TAG: mondo