UE: aperta indagine antitrust contro Microsoft

Dopo alcuni mesi in cui la Commissione ha raccolto materiali sul ruolo di mercato in Europa dell'azienda di Bill Gates si è arrivati alla clamorosa decisione

Bruxelles - La Commissione europea ha deciso di aprire formalmente una indagine sulle pratiche di mercato di Microsoft in Europa a seguito delle istanze presentate da Sun Microsystems, che accusa la rivale di competizione sleale.

Nei mesi scorsi la Commissione, in particolare il Commissario alla concorrenza e al mercato Mario Monti, aveva preso in esame il caso, dando due mesi a Microsoft per replicare alle accuse di Sun. Ora la Commissione ritiene che si debba approfondire l'indagine perché vi sarebbe la possibilità che Microsoft abbia messo in campo pratiche tese a dominare abusivamente il mercato dei sistemi operativi.

Se confermata dall'indagine, un'accusa del genere potrebbe formalmente concludersi con una megamulta contro Microsoft (fino al 10 per cento del fatturato prodotto dalle sue vendite nel mondo), sebbene fino ad oggi le multe inflitte dalla Commissione siano state più contenute (nell'ordine dell'1 per cento del fatturato).
La portavoce di Mario Monti, Amelia Torres, ha comunque sottolineato che la Commissione non è giunta ad alcuna conclusione, che nei prossimi mesi si andrà a fondo della questione e che prima della fine dell'anno è improbabile che si arrivi ad una qualche decisione formale sulla vicenda.

Con accuse simili, ma in un contesto giudiziario del tutto diverso, Microsoft è stata recentemente condannata negli Stati Uniti (pendente il processo d'appello).
TAG: microsoft