OpenSky, sempre più banda sul satellite

Un'altra società si prepara a lanciare un servizio che permettere la navigazione via satellite e la ricezione di programmi TV

Milano - Open-Sky promette accesso a internet e ricezione di dati audio/voce su banda larga, tramite connessione satellitare. Il servizio è già in fase di test, poi ci sarà lancio definitivo del prodotto sul mercato, a partire da novembre 2001. Il servizio è frutto di una partnership tra CDC, società fornitrice di prodotti internet ed Eutelsat, che si occupa di reti satellitari.

L'offerta, appena disponibile sul mercato, sarà sottoscrivibile da qualunque parte d'Italia in due diverse modalità: Unicast e Multicast.

La prima permette una connessione dedicata con il satellite, one-to-one, e comporta quindi alti costi, ma concede una libera navigazione e ricezione di dati dalla rete; la seconda permette invece di scaricare solo su richiesta file di qualunque natura (dati, audio, voce), prenotandoli in un apposito portale dedicato ai clienti di Open-Sky. Con la modalità Multicast, quindi, l'utente è più vincolato nella scelta, dovendo limitarsi a un elenco di file disponibili, come già avviene in ogni servizio di FTP on demand.
In entrambe le opzioni, tuttavia, si possono ricevere i programmi TV dal satellite, oltre che dati di vario genere attraverso internet (sempre alla velocità di 2 MB/S), ma in nessun caso è disponibile la bidirezionalità della connessione: è possibile solo il download e non l'upload.

Tutti possono partecipare alla fase di test di Open-Sky, a patto di rispettare alcuni requisiti tecnici descritti sul sito, quali in possesso di un PC multimediale, una scheda satellitare e una parabola standard.

A causa della sua monodirezionalità, il progetto Open-Sky non si presenta sulla carta molto diverso dal servizio già in commercio offerto da NetSystem. Il mercato delle reti satellitari è tuttavia, in questi mesi, in forte subbuglio: Punto Informatico ha già parlato dell'arrivo tra breve di molti servizi che sfruttano questo tipo di connessioni, come l'offerta NetSystem, TiscaliSat, Euroskyway. In questi tre progetti, presto disponibili sul mercato (imminente soprattutto il lancio del servizio Evolv-e di Telespazio, la bidirezionalità dello streaming è assicurata, insieme alla fornitura di dati multimediali, oltre all'accesso internet e alla ricezione di programmi TV via satellite.
3 Commenti alla Notizia OpenSky, sempre più banda sul satellite
Ordina