Il computer che va alla guerra

L'esercito americano si prepara ad estendere i mezzi di guerra elettronica fornendo alle proprie truppe di terra nuovi equipaggiamenti ultra sofisticati dove il computer regna sovrano

Fort Bragg (USA) - Gli USA si preparano alle guerre del 21mo secolo, dove l'elettronica e l'informatica non saranno più prerogativa dei soli mezzi meccanici, come aerei o carri blindati, ma anche di corpi ben addestrati di soldati a piedi, autentici cyborg alla Robocop.

L'equipaggiamento dei soldati del futuro, battezzato "Land Warrior", comprenderà infatti caschetti dotati di display LCD, videocamera, navigatore satellitare, sensori climatici e anti-gas e computer portatili protetti da uno speciale gel anti-shock.

Tramite le videocamere, questi cyber-soldier potranno vedere e colpire un nemico da dietro un angolo, una finestra od una buca, ricevere informazioni in tempo reale dal quartier generale, tenere sotto controllo le proprie attività vitali e la temperatura della tuta, consultare il database delle missioni e navigare nel sistema informativo della US Force. Insomma, come e più di un videogioco.
Per il momento il sistema Land Warrior viene sperimentato da una divisione di soldati ben addestrati all'utilizzo di sistemi informatici, più avanti potrebbe venir esteso a molti altri corpi e battaglioni dell'esercito americano.
TAG: ricerca