Quando Linux sposa ZioBudda

A dimostrazione del grande successo di Linux sempre più siti italiani offrono link a risorse e programmi per questo OS. Ma ce n'è uno che dice di contenerli tutti, o quasi.. .

Milano - C'è un portale su Linux, in Italia, che sta venendo su davvero bene, e seppure il suo nome non sia dei più espliciti, ultimamente si sta guadagnando molta fama nel mondo dell'open source nazionale.

Il suo nome è ZioBudda.net ed è perfettamente inutile chiedersi cosa diamine abbia a che fare lo zio di Budda con Linux, non se ne caverebbe un ragno dal buco. Ciò che però vi si trova all'interno si può davvero ritenere un'ottimo concentrato di risorse sul sistema operativo del pinguino e sull'open source in generale, specie ora che il suo curatore, Michel Morelli, ha annunciato di aver attivato una collaborazione con Freshmeat.net per il mirroring italiano del notissimo database contenente piu' di 10.000 programmi dedicati a Linux, divisi in 110 categorie.

Tutto questo è stato possibile grazie alla filosofia che sta dietro ai siti Linux: "Io creo, ma condivido il mio sapere/lavoro con tutti gli altri". Infatti la sezione software di questo portale italiano può essere considerata una copia esatta del DBMS che è dietro a quello americano, aggiornato ogni 20 minuti circa.
ZioBudda.net offre al suo interno piu' di 630 FAQ liberamente consultabili, piu' di 1.000 link a risorse italiane ed estere ed una nuova sezione (in cerca di collaboratori) dedicata ai tips&tricks. Si può forse volere di più?