Nintendo raggiunge i 128bit

Entro la fine di agosto Nintendo toglierÓ i veli alla sua prossima console da gioco, Dolphin, che dovrÓ vedersela con X-Box e Playstation II. Nella stessa data sarÓ svelato anche il nuovo Gameboy Advance

Tokyo (Giappone) - Il 24 agosto Nintendo lancerÓ la sua sfida al mondo videoludico togliendo finalmente i veli a Dolphin, nome in codice della sua prossima generazione di consolle da gioco a 128 bit, il cui rilascio ufficiale Ŕ previsto per la primavera del 2001.

Nintendo questa volta non potrÓ permettersi un altro buco nell'acqua, come era avvenuto con l'N64, e la battaglia sul mercato si preannuncia davvero calda: la ripresa delle vendite del Dreamcast, il successone della nuova Playstation 2 e l'arrivo sul mercato, per la fine del 2001, di un temibile avversario come sua eminenza Microsoft (con X-Box), non renderanno di certo le cose facili al colosso giapponese.

Non appena svelate, le specifiche di Dolphin verranno subito comparate con quelle di Playstation 2 e X-Box, i due maggiori avversari della prossima creatura di Nintendo. Per il momento si sa solo che il chip grafico Ŕ stato sviluppato da ArtX, una societÓ recentemente acquisita da ATI, mentre la CPU principale sarÓ un PowerPC prodotto da IBM il cui nome in codice Ŕ Gecko.
Il conto alla rovescia Ŕ ormai iniziato anche per Gameboy Advance, una nuova versione a 32 bit del famoso videogioco portatile che tanto successo ha riscosso in questi anni.