Prima beta di DivX4, con un occhio al mercato

DivX arriva in una nuova versione che ne estende la compatibilità verso il passato e getta le basi per il debutto commerciale

San Diego (USA) - Il popolare formato di compressione video DivX, incubo dell'industria cinematografica, sta accelerando i tempi di sviluppo per l'ingresso sul mercato del multimedia, soprattutto quello legato allo streaming di contenuti on-line.

L'azienda che detiene la proprietà intellettuale del formato, DivXNetworks, ha appena rilasciato la prima beta del DivX 4.0, una nuova versione del codec DivX pensato per la commercializzazione.

Questa prima beta del DivX 4 è finalmente compatibile con tutte le versioni del formato, inclusa la diffusissima 3.11 alpha, e promette maggiori prestazioni sia in fase di codifica (dove viene dichiarata almeno 4 volte più veloce delle versioni precedenti) che di decodifica. La nuova versione permette anche la codifica di tipo "multipass" a due differenti bit rate, migliora la qualità visiva, consente una maggiore scalabilità nelle risoluzioni video e supporta tutte le più note applicazioni di codifica ed editing video.
Il DivX 4.0 beta può essere scaricato dal sito DivX.com in due differenti package: uno contenente solo il codec (427 KB) ed uno contenente anche un player (The Playa, in grado fra l'altro di riprodurre i video sullo sfondo di Windows), la documentazione e alcune utilità (708 KB).

DivXNetworks pare intenzionata a commercializzare il DivX Deux, nome in codice del nuovo formato basato sul cuore open source OpenDivX, entro l'anno. L'azienda ha già stipulato accordi con diversi fornitori di contenuti per il video-on-demand e si dice pronta a sfidare i formati proprietari di colossi come Microsoft, RealNetworks ed Apple.
17 Commenti alla Notizia Prima beta di DivX4, con un occhio al mercato
Ordina