Il Plug'n'Play per le reti entra in Win XP

Con il supporto per lo standard Universal Plug'n'Play, WinXP renderà più facile l'accesso per chi si connette alla rete da casa o dall'ufficio

Milano - Microsoft ha annunciato che l'ormai imminente Windows XP integrerà il supporto nativo ai gateway Internet UPnP (Universal Plug and Play) per offrire ai consumatori e alle piccole aziende che dispongono di connessioni a banda larga l'opportunità di prendere parte a videoconferenze e videogiochi online e di usufruire di altri servizi peer-to-peer.

Lo standard Universal Plug and Play è un elemento chiave della visione di Microsoft in materia di home networking nella quale dispositivi intelligenti, PC e servizi costituiscono nodi di accesso alla rete in grado di comunicare fra loro.

"Windows XP è progettato per supportare il mondo della multimedialità fornendo a coloro che utilizzano il PC a casa e al lavoro la possibilità di connettersi a Internet in maniera più facile e flessibile", ha affermato Jawad Khaki, Vice President of Windows Networking and Communications di Microsoft. "Il supporto dell'intero settore informatico nei confronti di Windows XP e dello standard UPnP renderà più semplice per gli utenti beneficiare dei vantaggi offerti dalle connessioni Internet a banda larga".
La tecnologia UPnP offre un ambiente di comunicazione basato su standard che consente ai dispositivi collegati in rete di configurarsi in maniera automatica, dinamica e in perfetta compatibilità. L'interoperabilità è garantita anche dal fatto che la tecnologia UPnP si adatta a qualunque tipologia di supporto fisico (cablato o wireless), all'Internet Protocol (IP) e ad ogni genere di device collegabili in rete, tra cui PC, sistemi di home entertainment, dispositivi intelligenti di nuova concezione, sistemi di home automation, periferiche di rete e servizi Web.

I gateway Internet UPnP e il supporto UPnP di Windows XP permetteranno a più PC e dispositivi collegati a una rete di piccole dimensioni di condividere un unico indirizzo IP pubblico senza incorrere nei problemi di configurazione dei dispositivi che oggi devono affrontare i consumatori e le aziende. La maggior parte dei provider di connessioni in banda larga per privati e piccole aziende fornisce un unico indirizzo IP che viene condiviso tramite un gateway basato su tecnologia NAT (Network Address Translation). Lo standard UPnP mette a disposizione automaticamente le singole applicazioni all'interno del gateway.

"L'ampio supporto del settore nei confronti di questo standard garantirà ai consumatori la possibilità di sperimentare servizi broadband di altissima qualità", ha commentato Kip McClanahan, Presidente e CEO di BroadJump Inc. "Grazie a Windows XP saremo in grado di rendere più ricca l'esperienza di conoscenza della rete da parte degli utenti e ridurre nel contempo le complessità di connessione, facilitando la diffusione della banda larga".
TAG: mondo