Pentium 4 cambia volto. Per Napster

Il lifting prima della presentazione ufficiale prevista nei prossimi giorni è stato deciso da Intel per cercare di convincere il mondo che il nuovo chip serve a tutti. Soprattutto agli utenti di Napster

Pentium 4 cambia volto. Per NapsterWeb - Per rispondere ad AMD ma soprattutto per iniziare a sollevare un polverone attorno alla presentazione ufficiale della nuova generazione dei Pentium, Intel ha deciso di puntare tutto su NetBurst, architettura del Pentium 4 che l'azienda propone come "del tutto nuova".

Lanciando sapientemente ai giornalisti qualche briciola sul Pentium che sarà descritto nei dettagli tra pochi giorni, Intel ha spiegato che NetBurst è studiato per sostenere al meglio non solo la crittazione e le tecnologie di compressione video ma anche il networking peer-to-peer e il file-sharing che vede in Napster la più celebre applicazione.

"Si tratta - hanno dichiarato i vertici Intel - del processore più potente mai pensato per personal computer. Ci muoviamo sullo streaming audio e video e riconosciamo nel peer-to-peer il paradigma informatico del futuro". Paroloni che riflettono appieno quanto dichiarato solo pochi giorni fa da uno dei massimi esponenti Intel a proposito di Napster, che viene difeso a spada tratta.
Secondo Intel il cuore della nuova architettura NetBurst consentirà un più veloce processo dei dati grazie alla Rapid Execution Engine (REE) che lavorerà ad una velocità pari al doppio di quella del processore per eseguire le operazioni più frequenti.

Il processore sarà lanciato sul mercato mondiale alla fine dell'anno con velocità da 1,4 gigahertz in su e, come ha tenuto a sottolineare Intel, potrà contare su 42 milioni di transistor contro i 28 milioni dei Pentium III.