Usano internet ad Asti. Indagini

La magistratura sta indagando sull'utilizzo della rete da parte dei dipendenti della Provincia di Asti. Si parla di porno e di virus

Asti - Non sono ancora emersi chiari dettagli nell'inchiesta in corso sull'uso dei computer da parte dei dipendenti dell'ente Provincia di Asti. Ma è certamente singolare che le indagini siano condotte dalla magistratura.

A quanto pare, il presidente dell'ente, Roberto Marmo, non avrebbe ritenuto sufficiente eseguire un'indagine interna e avrebbe addirittura chiesto alla magistratura un intervento per verificare se internet non sia usata a sproposito sul posto di lavoro, in particolare per navigare su siti di Borsa o su siti pornografici.

Stando alle ricostruzioni delle agenzie, nelle scorse settimane un virus informatico, non si sa quale, si sarebbe "introdotto" nella rete telematica interna della Provincia, arrivando ad infettare molti dei 300 computer collegati. Sarebbe questo episodio ad aver indotto l'ente a ritenere che ci sia una "navigazione eterodossa" da parte di alcuni dipendenti.
Claudio Musso, responsabile del network della Provincia, ha messo in piedi una task force tecnica che lavora assieme agli inquirenti per stabilire le origini del virus e le abitudini di navigazione di chi ha accesso ad internet. Da quanto si apprende, sulla rete telematica interna sarebbero già stati attivati programmi-filtro che escludono l'accesso a liste preordinate di siti pornografici. Nei prossimi giorni, dopo l'analisi dei log, si saprà quali dipendenti hanno navigato "con mano facile" sulla rete e forse persino chi potrebbe aver causato la diffusione del virus. Si spera nella clemenza dei magistrati....
TAG: italia
10 Commenti alla Notizia Usano internet ad Asti. Indagini
Ordina
  • qualche anno fa bastava gridare ad uno "fascista!" in pubblico (chessò, in un'università) per provcarne (o giustificarne) l'immediato linciaggio fisico e morale.

    forse adesso con gasparri le cose cambieranno...

    ma comunque mi sta un po sulle balle che qualunque volta si voglia dare addosso a qualcuno si tiri in ballo la pedofilia.

    tutti dicono che queste immagini sono diffusissime, purtroppo. ebbene, così come lo sanno i sapientoni neo-savonarola del web che vanno a cercare nei cassetti altrui (alla faccia della privacy) magari anche gli "indagati" volevano farsi un'idea, e se la sono fatta.

    anche io me la sono voluta fare, ed è agghiacciante. magari se foste venuti a casa mia in quei giorni avreste trovato nella mia cache delle immagini pedoporno.

    il problema è che a tutti questi novelli censori della pedofilia nun glie ne frega un beato accidente.

    a parole sì, ma nei fatti quello che gli serve è solo una parola grossa con cui farsi belli, così come agli squallidi degli anni '70 servivano dei "fascisti" contro cui fossero "moralmente" legittimati a scagliare la loro violenza fisica (sempre di gruppo, per carità, ché da soli non ce la facevano) e la loro pochezza mentale.

    e gente del genere dovrebbe difendere i piccoli dalla violenza?

    ma fatemi il favore!

    perché sanno fare qualche lavoretto informatico si sentono degli scienziati, perché hanno letto qualche manualetto in più, perché vanno a frugare nei cassetti altrui...
    non+autenticato
  • a scanso di equivoci preciso meglio:

    > forse adesso con gasparri le cose
    > cambieranno...

    forse adesso che c'è gasparri che fa tante belle promesse (di smembrare il suo nemico colaninno, quell'altro galantuomo, sai cosa glie ne frega a quel democratico di gasparri della flat...) l'epiteto di "fascista" non sarà più usato dalla massa come offensivo...

    ah, e adesso venitemi a dire che siccome vado addosso ai neo-savonarola che si fanno belli con la pretesa anti-pedofilia allora sono un pedofilo...

    è lo stesso ragionamento che facevano a suo tempo quando si cercava di evitare i pestaggi a presunti "fascisti": allora nun sei un compagno, allora sei fascista pure tu...

    se protesti perché quelli "daa roma" fanno troppa cagnara non sei uno che non glie ne frega niente e semplicemente vuole un po' di di riposo, sei ovviamente "daa lazzio"...

    cambiano le parole ma gli schematismi idioti sono sempre quelli.
    non+autenticato

  • ...aggiungo una cosa.

    Don xxxx (non mi ricordo), il fondatore del telefono arcobaleno, un volta disse in un'intervista che c'era del "terrorismo antipedofilo"

    Era un lapsus freudiano?
    non+autenticato
  • Io sono riuscito ad accedere ai computer di alcuni dipendenti di una stazione ferroviaria di una città siciliana.

    Ho avuto accesso diretto, e sapete cosa ho trovato:
    Client Oracle
    Programma x i biglietti delle FS
    Specifiche Tecniche dei Treni
    Documenti e Comunicazioni varie in formato DOC
    Microsoft Office 97, ACD See, Lotus Smart Suite, Giochini vari (non di windows), sistema Windows 98, programmi interni x connessioni interne, ecc...
    Fin quì quasi tutto ok, tranne il numero eccessivo di programmi (non erano solo quelli sopra citati), la cosa che mi ha colpito è stata la cartella DOCUMENTI di windows che conteneva IMMAGINI PORNO DI TRANS, piena zeppa fino al vomito, + di 1000 foto, sembrava un sito con adult checkSorride
    Ecco a cosa serviva ACD See... e ora capisco a cosa sono dovuti certi ritardi .......

    Ho trovato anche foto giganti (1200x1200) di alcuni bambini, ma non sono certo se si può parlare di qualcosa di +, forse, deducendo dalla risoluzione delle foto, si parla di foto di prova per un test dello scanner anche se non ne sono sicuro al 100%

    Cmq, il computer era un Celeron 400, 64Mb ram, Video a 8 Mb, Hd da 5 Gb, scheda madre sconosciuta, ma sicuramente di quelle che non costano + di 80 mila.

    Secondo me dovrebbero limitare le connessioni esclusivamente ai computer interni (tranne se c'è questa limitazione e i dipendenti si scambiano i files), fare un controllo periodico dei computer.

    Controllando il BIOS, il tizio aveva impostato una password a livello Bios appunto che forse pensava di stare al sicuro grazie a questa protezione nulla.

    Riguardo a virus, o altro non ho trovato nulla del genere, tranne che un programma (inutile) x cercare di ricaricare i cell della wind.
    Con questo concludo.
    Notte
    non+autenticato
  • Io ho lavorato presso l'Help Desk delle Ferrovie come operatore di rete SNA e WinNT e come tale avevo accesso alle cartelle condivise dei dipendenti. Non ti dico cosa ho scovato dentro i PC dei responsabili... c'era anche del materiale pedofilo (mpeg in particolare).
    non+autenticato
  • e non li hai denunciati? magari con una notifica anonima alla polizia?

    Se stai zitto e sai, sei colpevole anche tu come loro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: porridge
    > e non li hai denunciati? magari con una
    > notifica anonima alla polizia?
    >
    > Se stai zitto e sai, sei colpevole anche tu
    > come loro.
    Le notifiche anonime non sono tenute in considerazione! Vengono scarate a priori!
    non+autenticato
  • a che cosa può servirgli l'accesso a internet? una intranet è più che sufficiente. il resto serve solo per riempire le giornate di qualcosa diverso dal puro ozio.
    non+autenticato
  • > a che cosa può servirgli l'accesso a
    > internet? una intranet è più che
    > sufficiente.

    Vero... forse.
    Forse perchè molti servizi che hai in rete normalmente ti richiedono tempo e/o soldi, vedi solo per esempio la possiblità di cercare numeri telefonici.Se non hai sottomano l'elenco della zona desiderata, mamma Telecom ti fa (giustamente) pagare il servizio 5 scatti.Potrei ancora continuare, ma penso che l'esempio possa bastare a farti riflettere sulla tua affermazione.Conta poi, che ne io ne te siamo in quegli uffici, non sappiamo di preciso per cosa usino la rete sul lavoro, oltre che girellare per gli affari loro.

    > il resto serve solo per
    > riempire le giornate di qualcosa diverso dal
    > puro ozio.

    E qui sono pienamente d'accordo con te...
    Mah, solita roba all'italiana, adesso gli mettono i filtri... solo che oramai il danno è fatto, e l'amministratore di sistema è stato troppo fiducioso dei suoi utenti.Oppure è stato solo sbadato? Io son dell'idea che sarebbe il caso di inibire l'accesso a tutti via http ed ftp, almeno.Poi, chi ne ha la necessità , ottiene il collegamento http o ftp solo per la giornata in corso.Facile? Più facile a dirsi che a farsi?
    Vedremo cosa si inventerà questa 'task force'...
    Ciao,
    RigoR MorteM / SpP dal 98
    non+autenticato
  • - Scritto da: RigoR MorteM

    > E qui sono pienamente d'accordo con te...
    > Mah, solita roba all'italiana, adesso gli
    > mettono i filtri... solo che oramai il danno
    > è fatto, e l'amministratore di sistema è
    > stato troppo fiducioso dei suoi
    > utenti.Oppure è stato solo sbadato? Io son
    > dell'idea che sarebbe il caso di inibire
    > l'accesso a tutti via http ed ftp,
    > almeno.Poi, chi ne ha la necessità , ottiene
    > il collegamento http o ftp solo per la
    > giornata in corso.Facile? Più facile a dirsi
    > che a farsi?
    > Vedremo cosa si inventerà questa 'task
    > force'...
    > Ciao,
    > RigoR MorteM / SpP dal 98

    hehehehehehe :=)

    L'avete voluto winzoz.... E mo vi beccate la gente che si configura i servizi di rete anche quando non li ha senza bisogno di password di root.
    non+autenticato