Arriva Nintendo Dolphin

La console videoludica che si connette alla rete è accompagnata da una nuova versione a 32bit del GameBoy. Così la mamma dei Pokemon vuole sopravvivere ai carri armati della Playstation2 di Sony

Web - Attesa, desiderata, bramata e criticata, la console videoludica di Nintendo, Dolphin, sta per compiere in queste ore un nuovo importante passo verso il mercato sul quale sarà lanciata entro pochi mesi. Assieme al sistema a 128 bit di cui si potrà presto sapere di più, Nintendo presenterà infatti domani anche Gameboy Advance, una versione completamente nuova a 32 bit del celebre Gameboy, la ludoconsole da passeggio: sarà sul mercato ad ottobre.

Dolphin, i cui 128 bit vanno a controbilanciare direttamente i 128 bit di Playstation2, la console di Sony già best-seller sul mercato nipponico, punta molte delle sue qualità sulla connessione alla rete, ovvero sul gioco di gruppo online.

Dolphin costerà meno di Playstation2, impiegherà le tecnologie DVD di Matsushita-Panasonic e sfrutterà i processori PowerPC di IBM. Complessivamente meno dotata sul piano tecnico della console Sony, Dolphin potrebbe coprire, secondo molti analisti, una importante quota di mercato, in linea con il 29 per cento detenuto da Nintendo in questo settore nel mondo.
Il nuovo Gameboy Advance punta tutto sulle grafiche tridimensionali e sulla possibilità per gli utenti della ludoconsole da passeggio di collegarsi alla rete e giocare assieme. Per Nintendo, la mamma dei Pokemon, Gameboy è strategico, in quanto rappresenta il 30 per cento del fatturato dell'azienda.