Quando viene rimborsato l'ADSL malfunzionante

Succede in Australia, dove Telstra annuncia che rimborserà interi mesi di connessione per i frequenti problemi riscontrati dagli utenti

Adelaide (Australia) - Alle nostre latitudini sembra fantascienza, ma è ormai ufficiale che il principale operatore australiano, Telstra, sia sul punto di rimborsare interi mesi di connessione ADSL ai propri utenti che hanno dovuto sopportare numerosi disservizi in questi ultimi tempi.

Al contrario di quanto troppo spesso accade in Italia, pare proprio che Telstra tenga a mantenere un buon rapporto con i propri utenti. Al punto che, dopo aver proposto rimborsi solo "caso per caso", analizzando la situazione di ogni singolo utente, ha ora annunciato che verranno offerti rimborsi a tutti coloro che al 24 luglio erano suoi abbonati ADSL.

Telstra è arrivata alla decisione dopo che un folto gruppo di utenti di Sydney aveva incaricato un legale per denunciare collettivamente l'operatore per la qualità dei servizi a banda larga. L'azienda sul proprio sito spiega: "I problemi incontrati sulla rete ADSL in questo periodo sono da imputarsi a materiali di produttori terzi" e spiega che i rimborsi sono da intendersi come "segno di buona volontà".
Non si tratta, in effetti, di rimborsi secondari, visto che per due mesi di servizio a singhiozzo la compagnia restituirà l'intero importo del canone ADSL di luglio e metà di quelli di agosto e settembre. L'operazione dovrebbe riguardare qualcosa come circa 35mila utenti, ognuno dei quali spende più o meno 80 dollari australiani al mese.

L'avvocato incaricato dagli utenti business, però, non sembra impressionato dall'annuncio di Telstra e sostiene che questo non soddisfa le aziende, che a causa del servizio deficitario hanno avuto dei danni. Telstra ha già reagito annunciando che contatterà le aziende una ad una...
TAG: adsl
1 Commenti alla Notizia Quando viene rimborsato l'ADSL malfunzionante
Ordina