Il primo chip di Microsoft

Lo produrrà perché, dice, nessuno già realizza quanto serve. Lo scopo è trasformare la WebTV in UltimateTV e fare della rete una televisione digitale più evoluta. Offrendo il tutto anche ai concorrenti

Il primo chip di MicrosoftRedmond (USA) - Microsoft è in procinto di introdurre sul mercato il suo primo microprocessore. Si tratta di Solo2, un chip pensato per dare nuova potenza ai set-top box televisivi di WebTV, l'azienda controllata da Microsoft che propone accesso ad internet e contenuti multimediali a circa un milione di utenti americani.

Microsoft, che vuole trasformare WebTV in UltimateTV, focalizzando i propri sforzi sull'interattività e la multimedialità, sostiene di aver deciso di realizzare il chip, che sarà costruito in impianti Toshiba, perché nulla di quanto è oggi sul mercato si adatta alle esigenze del nuovo prodotto.

L'idea Microsoft è quella di lanciare il chip già entro l'autunno (c'è chi parla di ottobre) per spingere la WebTV verso il digital recording e verso una maggiore flessibilità applicativa. L'azienda offrirà il chip in licenza anche ad eventuali altri produttori di set-top box interessati a sfruttarne le capacità. Una mossa, questa, che potrebbe ampliare enormemente la compatibilità di UltimateTV con servizi forniti da terzi e, di conseguenza, aumentarne l'appeal presso il pubblico, finora "freddino" sulle possibilità offerte da WebTV.