RealJukeBox: gravissimo scandalo

Hanno cercato di gettare acqua sul fuoco ma i dati degli utenti vengono raccolti a loro insaputa e ora RealNetworks rischia tanto, tantissimo. In pratica distribuisce trojan

RealJukeBox: gravissimo scandaloSan Francisco (USA) - Chi usa RealJukeBox, il software di RealNetworks per l'ascolto di musica sui computer, invia automaticamente i propri dati e quelli della musica che sta ascoltando alla società americana. E non ha modo di saperlo se non è uno smanettone di prima classe.

Questo lo scandalo che l'azienda ha nelle ultime ore cercato di delimitare sostenendo che i dati raccolti non rappresentano una violazione alla privacy perché non vengono distribuiti ad altre aziende. Una giustificazione che sembra aver oltraggiato le associazioni dei consumatori americane che sono scese, com'era scontato, sul piede di guerra.

Lo scandalo si deve ad uno smanettone che ha intercettato il pacchetto di dati che veniva inviato via internet all'azienda. Il software, utilizzato per scaricare musica dalla rete e ascoltarla, è d'un tratto divenuto per molti un "mostro" da evitare accuratamente. A rischio, sostengono le associazioni, è la privacy di 13,5 milioni di utenti.
TAG: hw