L'ADSL di BT costa 80mila lire al mese

Nei prossimi giorni partirà in Gran Bretagna l'offerta di connettività veloce di British Telecom che si presenta con un prezzo aggressivo. Annunciata da mesi, arriva con grande ritardo

Londra - Dopo mesi di ritardo e in mezzo alle polemiche, British Telecom ha annunciato che nei prossimi giorni verranno attivate le prime connessioni ADSL a quei 100mila clienti che le attendono ormai da marzo. Il pacchetto ADSL di BT pensato per le famiglie prevede un canone di 39,99 sterline al mese, senza altre spese.

BT dovrà superare la diffidenza dei consumatori, anche quelli aziendali, che da molti mesi attendono la partenza dei servizi rinviata più volte. Inoltre, per il momento l'ADSL potrà arrivare solo al 35 per cento degli attuali clienti BT, una quota che si alzerà al 50 per cento entro l'anno e all'80 per cento entro la fine del 2001.

Le offerte ADSL delle compagnie telefoniche raggiungeranno i clienti attraverso i pochi provider che hanno finora deciso di attrezzarsi in merito. Tra questi, c'è la sempre più attiva AOL Europe ma ancora non è chiaro quanti utenti potranno effettivamente essere forniti della connettività ADSL nei primi mesi del lancio ed è probabile che solo una piccola parte dei 100mila in attesa avrà la possibilità di sperimentare il servizio prima di Natale.
TAG: adsl