Internet vince su TV e carta stampata

Da uno studio condotto in Germania, Gran Bretagna, Francia e Svezia arrivano dati che confermano la tendenza: chi si collega alla Rete trascura gli altri media. E i collegati sono sempre di più

Berlino - Una percentuale sempre maggiore di coloro che si collegano alla Rete, ormai oltre il 50 per cento, riduce il tempo passato davanti alla televisione o a leggere un giornale. La tendenza, almeno per quanto riguarda Germania, Gran Bretagna, Francia e Svezia è stata confermata da uno studio della ADLink Internet Media AG, società di rilevazione tedesca secondo cui Internet va "guadagnando posizioni" tra le occupazioni preferite di tutte le classi sociali.

Stando agli esperti, il 59 per cento degli utenti francesi, il 52 per cento di quelli tedeschi e il 51 per cento di quelli britannici "ammette" che la Rete sottrae tempo alla televisione. Il 29 per cento degli intervistati nei quattro paesi in cui è stato condotto lo studio, inoltre, ha affermato di acquistare e leggere meno giornali e periodici come conseguenza dell'uso della Rete.

E ' interessante sottolineare altresì come il 90 per cento degli intervistati siano convinti che l'uso di Internet non abbia conseguenze negative sulla vita sociale anche se ha ridotto il consumo di altri media. Inoltre pare che quasi il 70 per cento degli intervistati frequenti più o meno sempre gli stessi siti, circa una 20ina, di cui conserva i bookmark.