Microsoft patcha Internet Explorer 5.5

Come annunciato a luglio, l'azienda lancia un gestore di cookies che a suo dire consentirà all'utente un controllo molto maggiore sui biscotti elettronici che vogliono sapere tutto della abitudini di navigazione

Redmond (USA) - Come preannunciato, Microsoft ha rilasciato una nuova patch per l'ultima versione del suo browser, Internet Explorer 5.5, sottolineando che consentirà agli utenti una molto migliore gestione dei cookies e, di conseguenza, una maggiore capacità di controllo sulla privacy nel corso della navigazione.

La patch introduce nel sistema, si legge in una nota Microsoft, una capacità che consente "di conoscere la tipologia di cookie quando questo viene inviato sul proprio computer da un sito, di verificarne la provenienza e di cancellarlo o gestirlo a seconda delle proprie esigenze".

Come noto, il cookie è uno strumento utilizzato da una grande quantità di siti Web per gli scopi più diversi. Si tratta di un codicillo che viene inviato sui computer degli utenti di un sito per riconoscerli ogni volta che si recano su certe pagine, per evitare la duplicazione di operazioni noiose di registrazione o di inserimento dati o, ancora, per facilitare l'acquisto di prodotti in Rete. Ma un effetto che tutti i cookies hanno è quello di consentire ad un sito una maggiore capacità di profilazione degli utenti, ovvero di interpretazione di gusti e abitudini. Informazioni preziose per tutte le attività di marketing ed e-commerce condotte online. Informazioni che, talvolta, sono però più dettagliate di quanto l'utente che ne è oggetto abbia deciso, oppure vengono raccolte senza che l'utente ne sia al corrente...
Va detto che da tempo l'altro browser molto noto e utilizzato in rete, Navigator di Netscape, offre funzionalità avanzate di gestione dei cookies che aprono all'utente ampie libertà di comportamento dinanzi ad un sito che intende inviargli un "biscotto elettronico" sul computer.
TAG: privacy