Non può esistere una Chiesa di Rete

Lo afferma un editoriale di Civiltà Cattolica, rivista che già in passato ha affrontato il rapporto tra fede, Chiesa e Internet

Roma - Secondo l'ultimo editoriale di " Civiltà Cattolica", particolarmente autorevole perchè approvato dalla stessa Segreteria di Stato della S.Sede, può esistere una Chiesa in Rete ma non una Chiesa "di Rete". Una "Chiesa di Rete" non può esistere perché "sarebbe una comunità priva di riferimento territoriale e vitale".

Un altro pericolo è visto nell'allentarsi dei rapporti con chi è vicino considerata la facilità di rapportarsi direttamente con il centro. "Perchè devo leggere la lettera del parroco, se posso realizzare la mia formazione direttamente attingendo materiali dal sito della Santa Sede?".

Per l'editoriale di "Civiltà Cattolica", per tradizione non firmato, Internet "è un ambiente culturale ed educativo, che determina uno stile di pensiero e crea nuovi territori e forme di educazione, contribuendo a definire un modo nuovo di stimolare le intelligenze e di costruire la conoscenza e le relazioni". Queste trasformazioni, però, "non sono da intendersi sempre e soltanto in termini positivi".
Infatti una "Chiesa di Rete non sarebbe una comunità locale, di quartiere o di villaggio, ma emergerebbe, come un fungo, potremmo dire, dal villaggio globale".

Inoltre, secondo i Gesuiti della rivista ci "sarebbe il rischio di un'eccessiva segmentazione di quelle realtà, giovani, famiglie, malati, anziani che nella comunità reale formano un corpo unico".

Infine "il modo di apprendere rischia di divenire più un assemblaggio di materiali eterogenei, acquisiti a zapping telematico, che di sapienza legata al vissuto, all'insegnamento personalizzato e allo studio paziente".

Viene posta poi una domanda: "E' possibile pensare a Internet come una metafora per comprendere la Chiesa senza naturalmente credere che essa possa essere esaustiva?". Il paragone è valido, viene detto, "perchè la Chiesa è un corpo che è vivo se tutte le funzioni al suo interno sono vitali".

Viene ribadito che la Chiesa, a differenza di Internet, non è una rete di relazioni immanenti ma ha sempre un principio e un fondamento "esterno". Si riprende la critica alle forme di sincretismo religioso new age. Infine la riserva di principio: "La fede non è fatta solo di informazioni", ma vi è la necessità di una "comunicazione e Testimonianza vissuta".

Tensione all'universale e identità locale, dialettica fra reale e virtuale, una ripresa della dialettica sempre presente nella storia della Chiesa e della teologia fra "gnosi" e volontà, fra ragione ed esperienza, fra rapporto diretto con Dio e la Fede e mediazione della Chiesa e della Gerarchia: Internet è la forma culturale dell'uomo moderno e la Chiesa dovrà, inevitabilmente, sempre più interessarsene.

Pier Luigi Tolardo
TAG: italia
49 Commenti alla Notizia Non può esistere una Chiesa di Rete
Ordina
  • Se intendiamo la Chiesa = ecclesia, cioè assemblea di persone unite dall'amore DI Cristo ed IN Cristo, allora secondo me può esistere una Chiesa in rete, intesa come luogo di incontro e scambio di opinioni/esperienze tra credenti.
    E' invece impossibile intendere la Chiesa come esistente SOLO in rete, in quanto l'essere cristiano non si realizza soltanto attraverso la preghiera e i sacramenti, ma anche (e soprattutto in questa società) nell'agire praticamente e con amore nei confronti degli altri.
    Il Cristiano sà che la sua patria è in cielo, ma sà anche di vivere sulla terra e manifesta l'amore del Padre dedicando la sua vita (professionale e affettiva) all'aiuto degli altri e non al mero conseguimento del profitto (vedi Madre Teresa di Calcutta).
    Il profitto (anche inteso solo come ricerca del piacere personale) può portare verso la sofferenza propria e degli altri (es. guerre ed orgoglio).
    E' proprio dell'uomo (fin dalle sue remote origini) nascondere quasta sua ricerca egoistica, mascherandola anche in maniera blasfema (guerra "santa": nessuna guerra è santa per il cristiano) o accusando gli altri dei crimini che egli stesso ha commesso.
    Questo è il pericolo/miracolo della LIBERTA', quella vera, data da Cristo: la capacità di poter scegliere tra bene e male (con l'unica controindicazione di essere responsabili e pagare direttamente le conseguenze alle nostre azioni).
    non+autenticato

  • In Sicilia sono 100 anni che la Chiesa copre, protegge e finanzia la Mafia, chi ci prova viene ammazzato, vedi Padre Puglisi....

    VERGOGNA! La Chiesa é un Organismo Pletorico Reazionario e Violento, io preferisco starne fuori e coltivare la mia relazione con Dio in maniera autonoma ed indipendente dal Potere del Vaticano
    non+autenticato


  • - Scritto da: Libera Siciliana
    >
    > In Sicilia sono 100 anni che la Chiesa
    > copre, protegge e finanzia la Mafia, chi ci
    > prova viene ammazzato, vedi Padre
    > Puglisi....
    >
    > VERGOGNA! La Chiesa é un Organismo Pletorico
    > Reazionario e Violento, io preferisco starne
    > fuori e coltivare la mia relazione con Dio
    > in maniera autonoma ed indipendente dal
    > Potere del Vaticano
    Rispetto la tua decisione di coltivare la tua relazione con Dio indipendentemente da l'una o dall'altra cosa.

    Concepisco meno il fatto che continuate a lamentare questo stato di collisione tra mafia e tutto il resto. Nel momento in cui bisogna agire tutto tace e l'omertà la fa da padrona.

    Anche i coraggiosi muoiono!

    non+autenticato
  • - Scritto da: Stillusi

    > Concepisco meno il fatto che continuate a
    > lamentare questo stato di collisione tra
    > mafia e tutto il resto. Nel momento in cui
    > bisogna agire tutto tace e l'omertà la fa da
    > padrona.

    e tu cosa ne sai? hai idea di cosa voglia dire "potere mafioso"? credi che sia ancora come nei teelfilm di RaiUno? ti sbagli, la realtà é più complessa di quel che credi
    non+autenticato

  • é un problema di Storia, da sempre la Chiesa ha dimostrato incoerenza nell'esercizio del suo potere e nel travisare e manipolare il vero messaggio evangelico di Cristo, dalle sua collusioni con la Mafia, le Guerre Sante, le violenze fisiche e culturali agli Indios d'america, al caso Sindona ed i finanziamenti di Marcinkus o alle recenti posizioni in Africa....


    - Scritto da: Otel3 k
    > - Scritto da: Stillusi
    >
    > > Concepisco meno il fatto che continuate a
    > > lamentare questo stato di collisione tra
    > > mafia e tutto il resto. Nel momento in cui
    > > bisogna agire tutto tace e l'omertà la fa
    > da
    > > padrona.
    >
    > e tu cosa ne sai? hai idea di cosa voglia
    > dire "potere mafioso"? credi che sia ancora
    > come nei teelfilm di RaiUno? ti sbagli, la
    > realtà é più complessa di quel che credi
    non+autenticato
  • La Chiesa non è potere, la Chiesa siamo tutti noi.
    Quello che tu chiami potere è una gerarchia di uomini, un ordine che è stato stabilito da Cristo stesso.
    Gesù ha detto:
    "...tu sei Pietro e su questa pietra fonderò la mia Chiesa...".
    Dunque se tu dici che la Chiesa è mafia offendi non solo Dio, ma anche te stesso, accusandoti di essere mafioso.
    Non pensare che Pietro era così perfetto da poter essere da solo Chiesa; non è stato forse lui a rinnegare Gesù per 3 volte?
    Eppure Gesù lo aveva scelto; così se degli uomini di Chiesa non si comportano cristianamente, impariamo ad essere umili e a non giudicarli, perchè Gesù ha detto: "...se tu vedi la pagliuzza che è nell'occhio dell'altro togli prima la trave hce è nel tuo..."; così cerchiamo di guardare la Chiesa come un'insieme di persone che vogliono migliorare e non criticare.
    Ancorpiù vediamo i Santi: Padre Pio e tutti gli altri che hanno offerto la loro vita per Cristo e per la Chiesa (e cioè per tutti noi); sono forse loro degni dell'accusa che tu hai fatto?
    Ti invito a riflettere.
    non+autenticato
  • Spiacente, ma la chiesa che tu dici è legata a doppio filo a quella istituzionale, cioè politica, cioè temporale: la Corte papale e tutta la gerarchia.

    I cattolici sono TENUTI ad OBBEDIRE alle decisioni della succitata organizzazione, una monarchia teocratica assoluta che non accetta nulla all'infuori di quello da essa deciso e approvato. I fedeli sono definiti SUDDITI dalla succitata chiesa.

    Detta organizzazione ha una storia talmente orribile e costellata di morti ammazzati che in confronto la Mafia è sciacquetta.

    Intanto, mostri umani come i mafiosi si sposano religiosamente alla macchia, pur essendo "scomunicati". I preti che li sposano non sanno non vedono e non sentono?? Loro sì che discendono dalle scimmie(tte).

    Sul fatto che sia stato Gesù a stabilire il primato del papa, i Protestanti hanno molto più di un dubbio. E hanno ragione ad averne!!

    Infine, l'organizzazione è diventata "corporation" miliardaria e multinazionale dalla Donazione di Costantino in poi, un falso che ha permesso alla Vaticano SpA di acquisire immensi patrimoni (mentre Gesù vestiva stracci) e immensi privilegi, perseguitando tutti quelli che le resistevano. Alleanza Trono-Altare, si chiama.

    Infine:

    (...) Il potere assoluto corrompe chi lo possiede, e in tutta la storia possiamo trovarne testimonianza. Nel caso in cui si tratti di un potere spirituale che governi le coscienze degli uomini, il rischio diventa ancora maggiore, in quanto il possesso di un tale potere esercita un fascino pericoloso e porta contemporaneamente ad ingannare se' stessi, poichè la sete di dominio quando diventa passione è molto facile da giustificare con il pretesto dello zelo per la salvezza altrui. (...)

    Peter de Rosa, Vicari di Cristo, 1989, Armenia, pag. 491.


    - il resto è ancora più interessante, ma è troppo lungo per postarlo qui.

    Leggitelo e medita. Lo trovi in biblioteca.
    non+autenticato
  • si, bravini, adesso cercano di colonizzare anche internet.
    hanno rotti i c******i all'umanita' per due millenni. sarebbe ora che si rititassero a fare i monaci. senza tanta fame di far ingerenza.

    Italia Laica!
    non+autenticato
  • Una domanda: ... laico non vuol dire "non credente"! Uno STATO DEMOCRATICO non dovrebbe essere ATEO, piuttosto che soltanto LAICO (che vuol dire "non appartenente al Clero"): al mondo non esistono solo CREDENTI, ma anche NON CREDENTI (non religiosi).
    non+autenticato
  • Ciao a tutti,

    da agnostico, educato da ragazzo in scuole cattoliche, credo che la rete, anche in questo caso, non sia che un veicolo.
    Per i fedeli non vedo come non si possa sentire la mancanza della materia, proprio perche' la religione cattolica da' molta importanza alla materia oltre che al puro spirito.
    Il rispetto del corpo, altrui e proprio, ne e' un chiaro indicatore, per non parlare del sacramento dei sacramenti che e' la comunione.

    Probabilmente si prestano di piu' religioni, se esistono, che contemplano il puro spirito.
    Dibattiti filosofici infatti possono fiorire in rete.
    Mentre cio' che e' umano nel senso piu' carnale del termine, in rete, non puo' che vivere come rappresentazione della materia.

    A parte questo mi capita spesso di pensare che piu' ci allontaniamo dall'anno zero e piu' stride il rapporto tra Chiesa e societa' laica.
    non+autenticato
  • Internet fa aprire gli occhi e alla chiesa questo certamente non va bene.Da dove prenderanno poi i soldi?
    non+autenticato
  • No, esattamente il contrario. Internet favorirà invece la diffusione dell'evangelizzazione.
    2000 anni fa Cristo con il Suo Vangelo ha presentato agli uomini un messaggio.
    Ditemi è colpa di questo messaggio o degli uomini se alcuni milioni di bambini non hanno un tozzo di pane nero da mangiare, mentre quelli che criticano il messaggio di 2000 anni fa escono in BMW o Mercedes ?
    Se qualche bambino non avrà mai più una gambina o un braccino è colpa di Dio o degli uomini che di guerre se ne fanno ad ogni livello ?
    Si, sa , l'uomo deve attribuire la colpa sempre agli altri...non sa mai fare autocritica...
    Dove prenderanno i soldi per fare cosa ?
    ....a buon intenditore....
    non+autenticato
  • me perche' quando succede qualcosa di brutto e' sempre colpa dell'uomo,invece quando succede qualcosa di bello lo si attribuisce a dio????
    ma vaa!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Daria
    > me perche' quando succede qualcosa di brutto
    > e' sempre colpa dell'uomo,invece quando
    > succede qualcosa di bello lo si attribuisce
    > a dio????

    se è per questo, molta gente (anche in questo forum) ama fare il contrario.

    Personalmente trovo sbagliate enmtramebe le posizioni: l'estremismo è SEMPRE un male, IMHO
    non+autenticato
  • >> No, esattamente il contrario. Internet favorirà invece la diffusione dell'evangelizzazione

    ... come sempre, man mano che il livello d'istruzione delle persone che avranno accesso alla rete si abbassera' progressivamente.

    >>2000 anni fa Cristo con il Suo Vangelo ha presentato agli uomini un messaggio.

    ... a proposito, ho scoperto che il dio che pregate e' stato inventato ben piu' di 2000 anni fa da un faraone egizio. hahaha! ... siete innovativi come la M$!!!

    >>Ditemi è colpa di questo messaggio o degli uomini se alcuni milioni di bambini non hanno un tozzo di pane nero da mangiare

    ... scusa, ma perche' proprio nero deve essere il pane? ... solo perche' ti riferisci ai bambini neri dell'Africa? ... Freud avrebbe qualcosa da dire in proposito ...

    >>mentre quelli che criticano il messaggio di 2000 anni fa escono in BMW o Mercedes ?

    ... invece i rappresentanti del Vat...o vanno in giro in bicicletta, vero? ... ah, no, vanno in giro "a sbafo" con gli aerei dell'AMI!!!

    >>Se qualche bambino non avrà mai più una gambina o un braccino è colpa di Dio o degli uomini che di guerre se ne fanno ad ogni livello ?

    Ruanda = guerra di religione
    Cis-giordania = guerra di religione
    Macedonia = guerra di religione

    ... dicevi????

    >>Si, sa , l'uomo deve attribuire la colpa sempre agli altri...non sa mai fare autocritica...

    ... e' vero: l'uomo "religioso" incolpa SEMPRE l'uomo "non religioso", anche di problemi creati proprio dalle religioni.

    >>Dove prenderanno i soldi per fare cosa ?

    ... quello che sanno fare meglio: MARKETING e MERCHANDISING religioso

    ....a buon intenditore....
    non+autenticato
  • ... una donna non cattolica?
    Sei il mio tipo ... TI VOGLIO CONOSCERE!!!
    Sorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)