Internet Explorer 6 pronto al debutto

Sembra ormai solo questione di giorni al rilascio della versione gold di IE6, il nuovo browserone che verrà integrato in Windows XP ma che potrà essere installato anche sulle attuali versioni di Windows

Internet Explorer 6 pronto al debuttoRedmond (USA) - Dopo lunga gestazione, pare che Microsoft sia finalmente pronta a partorire la versione definitiva di Internet Explorer 6. Questo nuovo aggiornamento al browserone del big di Redmond dovrebbe infatti essere rilasciato in versione gold durante questa settimana con il numero di build 2530.1.

IE6 verrà integrato nell'imminente Windows XP e, al contrario di quanto si era ipotizzato all'inizio dell'anno, arriverà anche in versione stand-alone per l'installazione in tutte le attuali versioni di Windows.

Microsoft ha introdotto in IE6 diverse novità, sia estetiche che funzionali, ma fra queste quelle davvero sostanziali non sono poi molte: la Media Bar, una barra del browser che visualizza link a contenuti audio e video sul Web; la Image Toolbar, che renderà più facile per gli utenti salvare, spedire via e-mail e stampare le immagini dal Web; la funzione Auto Image Resize, per il ridimensionamento automatico delle immagini; l'integrazione nel browser dei contatti e dell'instant messaging (Windows Messenger); un look generale dell'interfaccia grafica in linea con quello che caratterizza Windows XP.
Fra i nuovi standard più importanti supportati da IE6 vi è la Platform for Privacy Preferences (P3P) e alcune specifiche per la gestione e la protezione dei dati personali. Il supporto della P3P da parte del nuovo browser Microsoft ha già sollevato le critiche di molte aziende di pubblicità on-line: i nuovi livelli di sicurezza impostati di default, infatti, di norma bloccano buona parte dei cookie spesso utilizzati dagli advertiser per conteggiare e tenere traccia delle impression generate dagli utenti sui banner pubblicitari.

Microsoft ha poi esteso il supporto di IE6 agli standard DOM, CSS e alle nuove specifiche 2.0 di SMIL, un linguaggio di markup basato sullo standard XML e progettato per controllare presentazioni multimediali anche molto complesse.

La versione definitiva di IE6 mancherà invece degli Smart Tags, una funzionalità che nel recente passato ha sollevato un gran vespaio in quanto è stata accusata di essere uno strumento con cui Microsoft avrebbe finito per controllare il Web. Microsoft, che in seguito alle proteste ha recentemente annunciato l'eliminazione di tale funzionalità da IE6, si è però detta pronta a reintrodurre gli Smart Tags non appena i tempi saranno sufficientemente maturi.
TAG: microsoft
231 Commenti alla Notizia Internet Explorer 6 pronto al debutto
Ordina
  • La risoluzione di un nome di dominio viene eseguita dai DNS. Qui non ci piove. In ogni caso è il browser che DECIDE che deve appoggiarsi ai DNS, questo in quanto oggi sono obbligati (oggi, in caso contrario, Internet non potrebbero "esplorarlo"), ma l'indirizzo di destinazione lo digitiamo nella "barra degli indirizzi" del browser stesso.


    Le estensioni di dominio vengono decise da organi internazionali (teoricamente) no-profit, ma gli indirizzi stessi li digitiamo dalla "barra degli indirizzi" dello stesso browser.


    ....A guardar bene, a prescindere dal CONTENUTO (smart tags ?) delle pagine Web che il nostro amato browser ci permette di leggere, mi sembra che un potere ben più grande potrebbe nascondersi in quella piccola cosetta che chiamano "barra degli indirizzi".


    Quale direzione vi sembra prenderà il mondo nel prossimo futuro ? Esiste un'era SENZA Internet ???


    Io mi sto cacando addosso alla sola idea che il browser X, un giorno, diventi l'UNICO esploratore per Internet (esclusi quelli open-source, dovrei dichiarare a rigor di "politically-correct"). Il potenziale potere che detiene un qualsiasi browser allorquando sia l'UNICO utilizzato, specialmente se "proprietario", mi sembra sia smodatamente grande, semplicemente immenso, senza confini. Non sto dicendo: "MIO DIO MICROSOFT FILTRERA' L'INTERO PIANETA!!!".


    Sto dicendo un'altra cosa: "MIO DIO UN BROWSER DI UN SOLO OPERATORE PROPRIETARIO POTREBBE IN UN FUTURO PROSSIMO DETENERE L'ASSOLUTO POTERE, IL POTERE DI INFLUIRE SUL DESTINO DEGLI ESSERI UMANI VIVENTI SENZA CHE ESSI SE NE ACCORGANO".


    Uno scenario apocalittico, inquietante, del più originale Orson Welles. (CA**O QUESTE PORETTI BOCK COME MARTELLANO!!!! Sorride)


    ciao a tutti e auguri a tutti, me comprezo ;-PPP
    non+autenticato
  • Mi sento in dovere di puntualizzare quanto segue.

    Ho voluto esprimere soltanto una "teoria". Senza (quasi) alcuna allusione alla realtà.

    Il problema da me teorizzato non sta in Bill Gates in sé (sempre che vogliamo tutte le volte responsabilizzarlo di qualsiasi decisione di Microsoft, cosa che in questo caso non ho assolutamente fatto), ma nelle teoriche e forse fattibili conseguenze che un'operatore "proprietario" riesca a detenere in un futuro prossimo il completo e totale monopolio del software di esplorazione Internet e di conseguenza abbia il teorico potere (e decida di applicarlo) nel "parsare" a suo piacimento l'indirizzo che digitiamo nella barra degli indirizzi, di interpretare la destinazione secondo esigenze e criteri non condivise e neppure espresse dalla Comunità (noi tutti... beh, diciamo l'insieme di aziende commerciali che attualmente partecipano...), e che quindi tali indirizzi non siano "legittimati" quanto lo sono oggi, ovvero che si vada a perdere quella garanzia a cui Internet è sempre stata accreditata dalla Comunità stessa: la "libertà" (presunta o reale).

    Io ho parlato di un caso estremo e probabilmente irragiungibile, un vero e proprio scombussolamento della Rete (la consultazione di DNS proprietari, l'aggiunta o rimozione di estensioni di dominio... il caos, insomma).

    Eppure, nella teorica ipotesi che un'operatore economico "proprietario" riesca a raggiungere l'assoluto monopolio del software di esplorazione Internet, credo che non dovremmo scartare a priori che, seppur inizialmente con portata assai minore (es.: l'aggiunta di una nuova estensione di dominio ???) o con forme sensibilmente differenti da quelle da me teorizzate, si possa realizzare una situazione nella quale una garanzia di completa (diciamo "teoricamente completa") libertà di espressione informatica e/o commerciale non esista più, almeno non come oggi si presenta.

    Insomma, io associo Internet al mappamondo che ho in camera da letto.... e non mi va proprio giù l'idea che un giorno tutto quel "popo' di roba" possa venir filtrato dallo stesso esploratore.... a prescindere da quanto già oggi la politica di regolazione di Internet legata o meno a grandi realtà finanziarie.
    non+autenticato
  • MA QUANDO ESCE LA versione definitiva in italiano?
    non+autenticato

  • Il lupo perde il pelo ma non il vizio.
    Ci risiamo, sembra che Microsoft non possa evitare di combinarne una al giorno per dimostrarsi il solito monopolista.


    A fine luglio Microsoft ha rilasciato un upgrade per Internet Explorer 5.5 (versione Windows) ebbene, chi ha applicato quel patch avrà anche risolto alcuni bug di sicurezza ma in compenso ora non riesce più a far funzionare QuickTime per visionare i filmati all'interno di quel browser.
    Microsoft con la versione 6 avrà subito riparato al problema, no? Macchè, non solo IE 6 beta Fan Windows è afflitto dal medesimo problema (che ovviamente non fa che favorire il player di casa Microsoft) ma secondo alcune fonti si apprende che dovrà essere Apple a correre ai ripari con un patch di prossimo rilascio.

    (da Macity.it)
    http://www.macity.it/cgi-bin/viewart.pl?id=6274
    non+autenticato
  • Dalla versione 5.5 La NSA ha imposto a Microsoft delle chiavi spyware. Inoltre (come potete vedere facendo una ricerca in Punto Informatico) moltissimi utenti (me compreso) hanno avuto seri problemi con la 5.5: chi non gli partiva, chi si lamentava di una maggiore lentezza rispetto al 5.01, chi di varie anomalie.....
    Specie coloro che hanno sistemi più vecchi del Pentium 2.
    Io continuerò ad usare Opera (che è europeo, scusate se è poco), limitandomi ad Internet Explorer 5.01 per quelle pagine e siti non visualizzabili correttamente da Opera.
    Ad un amico che si compra oggi il pc consiglierei
    Win 98 Second Edition con Internet Explorer 5.01 Service Pack 2 (che purtroppo va scaricata dal sito italiano di Microsoft, dato che se non sbaglio l'azienda di Redmond non concede alle riviste di informatica il permesso di includerlo nei loro cd rom). Resta chiaro che se avete un amico che può insegnarvi Linux, potrebbe essere un'interessante alternativa...
    non+autenticato
  • > Dalla versione 5.5 La NSA ha imposto a
    > Microsoft delle chiavi spyware. Inoltre

    Si e l'ha chiamata NSAKey perche' cosi' non se ne accorge nessuno.
    non+autenticato
  • > > Dalla versione 5.5 La NSA ha imposto a
    > > Microsoft delle chiavi spyware. Inoltre
    >
    > Si e l'ha chiamata NSAKey perche' cosi' non
    > se ne accorge nessuno.
    peccato che qualche volta qualche mia porta rimane in LISTENING piu del dovuto...e peccato che ogni tanto qualche programma (non solo windows) cerca di spedire qualche packet qua e la...
    ma che vuoi che sia...o no ????

    non+autenticato
  • secondo me e' un problema tuo... se vuoi ti mando un programmino per fixare questo bug... ;O) Di sicuro dopo averlo utilizzato il tuo pc non mandera' piu' pacchettini in giro...
    non+autenticato
  • > secondo me e' un problema tuo... se vuoi ti
    > mando un programmino per fixare questo
    > bug... ;O) Di sicuro dopo averlo utilizzato
    > il tuo pc non mandera' piu' pacchettini in
    > giro...
    facevo un po di ironia...tanto per fare conversazione...
    ;-0)
    comunque grazie del pensiero...comunque, quelle CONNESSIONI CAPITANO RANDOM...e a volte mi tocca sniffare 200+ mb prima di beccarne una...
    :-0)
    comunque, nevermind...
    ;-0)




    non+autenticato
  • > peccato che qualche volta qualche mia porta
    > rimane in LISTENING piu del dovuto...e
    > peccato che ogni tanto qualche programma
    > (non solo windows) cerca di spedire qualche
    > packet qua e la...
    > ma che vuoi che sia...o no ????

    sisi e' sicuramente la NSA che vuole vedere se il tuo pc e' al servizio dei talebani.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Adric
    > Ad un amico che si compra oggi il pc
    > consiglierei
    > Win 98 Second Edition con Internet Explorer
    > 5.01 Service Pack 2 (che purtroppo va
    > scaricata dal sito italiano di Microsoft,
    > dato che se non sbaglio l'azienda di Redmond
    > non concede alle riviste di informatica il
    > permesso di includerlo nei loro cd rom).

    Così perdi un amico. Bravo merlo. Ad un amico consiglia XP. E' stupefacente come salto da Win 9x.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darth Vader

    > Così perdi un amico. Bravo merlo. Ad un
    > amico consiglia XP. E' stupefacente come
    > salto da Win 9x.

    Non li voglio quei pachidermi di Millenium o XP !! Non mi interessa il Media Player 7 od 8 che per toglierli devi riformattare. Non mi serve il Movie Maker.
    Non ne voglio sapere del System Restore (e se si infettano i file del system restore ??).
    Non uso quei pachidermi insicuri di Outlook, Eudora o Netscape come client di posta.
    Dovrei far comprare un nuovo PC ad una persona solo perchè a te piace XP ?
    Ma sti cazzi, non voglio spingere le persone a comprare un nuovo pc ad ogni nuovo aggiornamento di Windows. Uso il mio Pentium 133 su cui XP e Millenium non girerebbero e non sono certo il solo. Ci sono milioni di Pentium 120, 133, 166 e 200 ancora funzionanti, che a te piaccia o no
    non+autenticato
  • il mio 133 l'ho dovuto dare via,non andava + l'orologio e non riuscivo a caricare linux (anche se facevo andare la MDK 7)
    forse con la slackware sarebbe andata meglio
    non+autenticato


  • - Scritto da: Darth Vader
    > Così perdi un amico. Bravo merlo. Ad un
    > amico consiglia XP. E' stupefacente come
    > salto da Win 9x.

    Si ma se non gli consigli anche un HW NUOVO non solo perdi un'amico ma ti fai un bel nemico...
    non+autenticato
  • Mai dovuto upgradare un PC per Windows. Chi mi ha SEMPRE costretto all'upgrade sono stati i giochi.

    - Scritto da: §o§e
    >
    >
    > - Scritto da: Darth Vader
    > > Così perdi un amico. Bravo merlo. Ad un
    > > amico consiglia XP. E' stupefacente come
    > > salto da Win 9x.
    >
    > Si ma se non gli consigli anche un HW NUOVO
    > non solo perdi un'amico ma ti fai un bel
    > nemico...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)