Dada-Gsmbox: matrimonio a rischio

Il provider fiorentino dà per certa l'acquisizione ma i soci fondatori rilevano importanti scorrettezze nell'operazione il cui esito ora appare incerto

Dada-Gsmbox: matrimonio a rischioFirenze - Dada ha fatto sapere con un comunicato stampa di aver acquistato il 60 per cento di Gsmbox da Logilab, società del gruppo Fininvest, per un valore di circa 17 milioni di euro (quasi 33 miliardi di lire).

Tuttavia i soci fondatori di Gsmbox hanno rilevato quella che considerano una sostanziale scorrettezza nell'operazione. Sarebbero infatti state aggirate alcune norme statutarie della società, come ha comunicato la stessa Gsmbox: "lo statuto vigente accorda a ciascun socio il diritto di essere preferito nell'acquisto delle azioni che un altro socio voglia trasferire a terzi" e che "i Soci di Gsmbox, a cui tale diritto spetta, non hanno ricevuto alcuna comunicazione a tal proposito".

I soci fondatori di Gsmbox, che detengono una partecipazione del 48,12 per cento dell'intero capitale sociale, potrebbero quindi invalidare l'acquisto di Dada. Tuttavia nessuna dichiarazione è stata rilasciata in questo senso.
Certamente però, l'acquisizione che Dada ha presentato come un'operazione conclusa, sembra ora avere tempi ben più lunghi di quanto il provider fiorentino non si attendesse. Nel comunicato di Dada, il presidente Paolo Barberis aveva annunciato che: "L'acquisizione di Gsmbox è strategica per noi per tre motivi: il primo è la conquista della leadership nel mercato dei servizi integrati per la telefonia mobile tramite Internet, il secondo è la notevole sinergia con il nostro portale superEva.it che diventa così la prima wireless community italiana, infine il terzo è il conseguimento di un forte posizionamento nei paesi europei che Dada utilizzerà come trampolino di lancio per i suoi servizi".

Gsmbox è presente infatti, oltre che in Italia, anche in Germania, in Gran Bretagna, in Francia e in Spagna. Nei giorni scorsi Dada aveva annunciato anche l'acquisizione di Clarence.
TAG: italia
4 Commenti alla Notizia Dada-Gsmbox: matrimonio a rischio
Ordina
  • Sono forse facile profeta a prevedere che la brancaleonesca avventura di Dada finirà in un bagno di sangue?
    O forse sperano di fare come Colaninno (=svendere a qualche megaconsorzio e ritirarsi a vita privata con qualche megamiliardo in saccoccia)?
    Chi vivrà vedrà; auguri Dada.
    non+autenticato
  • > Sono forse facile profeta a prevedere che la
    > brancaleonesca avventura di Dada finirà in
    > un bagno di sangue?

    Anche a me sembra di vedere già il film.
    GSMBOX, Clarence, Tuttogratis... queste acquisizioni, invece che valore, porteranno modelli di business decotti e milioni di page views inutili che oggi non interessano più a nessuno: invece di imbrobabili ricavi pubblicitari, costi certi, fino al bagno di sangue inevitabile a spese dei soliti noti che hanno comprato le azioni al NM.

    non+autenticato
  • cosa ne pensate di tutte le aquisizioni che sta facendo Dada? a me personalmente non piace in quanto sta monopolizzando un po' troppi siti italiani e da quel che ho potuto vedere quando non c'è molta autonomia d'iniziativa e libera concorrenza il tutto in un modo o nell'altro va contro gli utenti... oramai imho dada & co (pochini...) pensano solo a comprare chi ha molti accessi e utenti registrati, e via coi nuovi (loro) affari...A bocca storta
    per la serie: vi guardiamo, vi osserviamo mentre faticate da soli per crescere e, quando siete importanti, vi compriamo
    non+autenticato
  • + o meno quello che ha fatto kataweb prima di perdere il 70% del suo valore capitale
    non+autenticato