Nuovo standard per le emissioni elettromagnetiche

L'Europa si muove definendo nuovi limiti per le radiazioni emesse dai telefoni cellulari. Limiti definiti sicuri, che superano del doppio quelli effettivi registrati sui nuovi GSM

Bruxelles - La Commissione Europea ha pubblicato un nuovo standard per definire i limiti alle emissioni elettromagnetiche da parte dei telefoni cellulari GSM che vengono commercializzati in Europa.

Per il CENELEC (European Committee for Electrotechnical Standardization), l'organismo europeo che si occupa di definire gli standard per le radiazioni elettromagnetiche, i nuovi limiti sarebbero sicuri per l'uomo.

Secondo un recente studio condotto per il Parlamento Europeo, la media delle emissioni dei nuovi cellulari GSM prodotti e commercializzati in Europa sarebbe al di sotto dei limiti imposti di un buon 50 per cento.
Le aziende produttrici di sistemi per la telefonia mobile, come si ricorderà, hanno raggiunto qualche tempo fa un accordo per la pubblicazione, direttamente sui telefonini, del SAR (Specific Absorption Rate), un valore che indica la quantità di radiazioni elettromagnetiche emesse dal sistema.

Nel prossimo futuro il CENELEC si occuperà di altri prodotti: delle stazioni GSM e relative antenne, delle barriere elettroniche antifurto che si trovano all'entrata dei negozi e dei sistemi radio a bassa potenza.
10 Commenti alla Notizia Nuovo standard per le emissioni elettromagnetiche
Ordina
  • il vero problema è che la gente prima di leggere le robe serie si mette ad ascoltare i ciarlatani e quando si rendono conto che potevano sconfiggere il cancro danno la colpa ai ricercatori che non sono abbastanza bravi
    non+autenticato
  • Non è bellissimo? Basta leggere il SAR sul cellulare così sapremo subito quanto tempo ci metteremo a beccarci il tumore...
    non+autenticato
  • Credo che la gente intelligente e informata sappia già quanto ci mette a beccarsi un tumore usando un cellulare.

    Cmq non è solo un problema di cellulari, ci sono anche quei cazzo di ripetitori che rovinano la vita di decine di persone che non usano il cellulare.

    Sta succedendo la stessa cosa che avenne con le sigarette.

    Viva la politica americana: prima i soldi poi la salute (degli altri)
    non+autenticato
  • > Credo che la gente intelligente e informata
    > sappia già quanto ci mette a beccarsi un
    > tumore usando un cellulare.
    >
    > Cmq non è solo un problema di cellulari, ci
    > sono anche quei cazzo di ripetitori che
    > rovinano la vita di decine di persone che
    > non usano il cellulare.
    >
    > Sta succedendo la stessa cosa che avenne con
    > le sigarette.
    >

    Due cose
    La prima e' che nessuno ti obbliga ne' a fumare, ne' tantomeno ad acquiastare un cellulare.
    E la causa maggiore di morte in italia e' l'alcool, sia diretta che indiretta.
    Alcool che e' monopolio dello stato italiano.

    La seconda e' che non c'e' prova che il cellualre provochi il cancro.
    Le onde emesse sono le stesse del microonde ma a frequenze e potenza molto piu' basse.

    Se fossero pericolose, quanti tumori avrebbero provocato i microonde?

    Ciao
    non+autenticato
  • Per tua informazione i microonde sono schermati fino all'inverosimile.

    Il cellulare ha qualche schematura?
    che mi risulti non ne ha nessuna, anche perchè se ne avesse non potrebbe communicare.
    non+autenticato
  • E' purtroppo questa la fobia della gente poco informata che si scaglia contro cio che e' "mistero".... bello!!!
    Ma se si iniziasse a bere di meno e fumare ancora meno...
    L' esposizione al sole pensi che non abbia gli stessi effetti dei cellulari con 2KW/m??? forse peggio...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Ang
    > E' purtroppo questa la fobia della gente
    > poco informata che si scaglia contro cio che
    > e' "mistero".... bello!!!

    non è mistero che le radiazioni facciano male, si sa dal 1950 (se non da prima).

    > Ma se si iniziasse a bere di meno e fumare
    > ancora meno...

    Uno che beve fa male solo a se stesso. Uno che fuma non lo può fare in luoghi pubblici.

    > L' esposizione al sole pensi che non abbia
    > gli stessi effetti dei cellulari con
    > 2KW/m??? forse peggio...

    L'esposizione al sole la si può decidere, e ci si può proteggere con creme e occhiali da sole.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Manwë
    >
    >
    > - Scritto da: Ang
    > > E' purtroppo questa la fobia della gente
    > > poco informata che si scaglia contro cio
    > che
    > > e' "mistero".... bello!!!
    >
    > non è mistero che le radiazioni facciano
    > male, si sa dal 1950 (se non da prima).

    Se parli di radiazioni nucleari lo si sapeva da prima,se parli delle radiazioni dei cellulari ti sbagli bene bene,forse ti confondi con l'accertamento cangerogeno dell'amianto (1955)
    E ti consiglio di osservare lo spettro delle onde elettromagnetiche
    >
    > > Ma se si iniziasse a bere di meno e fumare
    > > ancora meno...
    >
    > Uno che beve fa male solo a se stesso. Uno
    > che fuma non lo può fare in luoghi pubblici.
    >
    > > L' esposizione al sole pensi che non abbia
    > > gli stessi effetti dei cellulari con
    > > 2KW/m??? forse peggio...
    >
    > L'esposizione al sole la si può decidere, e
    > ci si può proteggere con creme e occhiali da
    > sole.

    Lui intendeva che le onde elettromagnetiche del sole hanno lo stesso potere penetrativo di quelle del cellulare
    Ragazzi,non confondete onde radio (cellulare) con i raggi ultravioletti (filtrati dall'atmosfera)
    E NON FATE ALLARMISMO PER IL CAZZO CHE CHI SI ARRICHIRÀ SARÀ CHI DEVE FARE LE MISURAZIONI IN GIRO PER LE CITTÀ,robe inutili visto che le equazioni della fisica fanno già tutto
    non+autenticato
  • Per me siete due cazzoni,dite tante belle parole e poi magari avete due cellulari a testa.
    Io invece penso che le mie e le vostre parole non servano proprio a niente,chi ha le redini se ne sbatte o fa lo stretto indispensabile.
    La cura? compratevi una casa fuori dal centro e dal casino (tanto se non ti becchi un cancro per le radiazioni,te lo becchi per lo smog) e forse camperete qualche anno in più!
    non+autenticato