Lucent guarda la TV sul cellulare

Dopo messaggistica, Web e musica, nel destino di telefonini e PDA c'è il video, terreno di scontro tra Lucent e RealNetworks. Una guerra tra titani per fare del telefonino un cosino prendi-tutto

San Diego (USA) - Con la progressiva diffusione delle reti GPRS e l'arrivo, fra un paio d'anni, dell'UMTS, sarà finalmente possibile trasmettere verso i device mobili, telefonini e PDA in testa, flussi video a colori.

A questo promettente mercato, che vede già unite Nokia e RealNetworks, approda ora anche Lucent che ha annunciato un'alleanza con PacketVideo per lo sviluppo di una soluzione multimediale in grado di offrire più prestazioni e minori consumi.

La tecnologia si baserà su quella già realizzata da PacketVideo, denominata PVPlatform, che utilizza il potente formato di compressione MPEG4 per la trasmissione di contenuti video su reti wireless.
Sarà indubbiamente interessante lo scontro fra l'ultima versione del noto formato di compressione del gruppo MPEG ed il collaudatissimo RealPlayer, sostenuto per l'appunto dall'alleanza Nokia-RealNetworks.

Entrambe le tecnologie sono attese per il prossimo anno, ma si dovrà attendere l'arrivo dei primi dispositivi in grado di supportarle e la diffusione delle reti mobili GPRS, capaci di spingere le prestazioni della rete dagli attuali 9.600 Kbps fino a 112 Kbps. UMTS offrirà invece connessioni fino a 2 Mbps e consentirà la trasmissione di TV e film ad alta definizione.