La Cina presto oltre i 130 milioni di telefonini

Gli abbonamenti ai servizi di telefonia mobile continuano a crescere a ritmi incalzanti. Aumentano anche gli SMS e presto arriverà il GPRS

Shanghai - Con l'obiettivo di arrivare entro l'anno alla quota di 132 milioni di abbonati ai servizi di telefonia mobile, la Cina si conferma come uno dei paesi più promettenti per il mercato del wireless.

La cifra è stata dichiarata da Xu Xiaotian, capo al ministero dell'Industria dell'Informazione cinese, secondo il quale saranno oltre 46 milioni i nuovi abbonati nel corso del 2001. Un dato che lascia intendere un certo calo nella domanda nel corso del secondo semestre di quest'anno, essendo stati 31 milioni i nuovi abbonati alla fine del giugno scorso.

Una recente ricerca dello Yankee Group, prevede che entro il 2005 il 40 per cento degli utenti di sistemi cellulari cinesi utilizzerà i servizi di trasferimento dati, tra cui la parte del leone la faranno gli SMS che occuperanno il 60 per cento delle comunicazioni dati.
Secondo Larry Wan, analista dello Yankee Group: "Una grande rete per i telefoni GPRS dovrebbe essere pronta in Cina entro i prossimi tre anni, così l'Internet wireless prenderà piede, per arrivare ad occupare il 40 per cento del totale dei ricavi dal trasferimento di dati nel 2005".