WindowsMe è qui!

E anche per Windows Millennium è arrivato il gran giorno. Il suo è un debutto non particolarmente sfarzoso, tuttavia lungamente atteso e soprattutto chiacchierato, anzi, chiacchieratissimo

Redmond (USA) - Windows Millennium, simpaticamente abbreviato in WindowsMe, fa oggi la sua apparizione in 16 diversi paesi del mondo, fra cui l'Italia. Da stamattina i negozianti faranno a gara per esporre il software nelle vetrine.

Sebbene la "venuta" di WindowsMe non sarà accompagnata dalla stessa campagna pubblicitaria che Microsoft mise in campo in occasione del rilascio di Windows 95 e di Windows 2000, WinMe ha dalla sua la suggestiva caratteristica di essere, come pare ormai certo, l'ultimo rappresentante di quella famiglia di sistemi operativi nata 5 anni or sono con Windows 95.

E ' risaputo come Microsoft sia infatti intenzionata a migrare i sistemi operativi consumer verso l'architettura NT di Windows 2000, un passaggio a dir poco storico per il colosso di Redmond ed importante anche per gli utenti, che potranno finalmente godere di un sistema operativo più affidabile e robusto. Già con WindowsMe Microsoft ha "strappato" gli utenti dalla modalità DOS reale, un modo per offrire loro un sistema un pizzico più stabile.
Per Microsoft, WindowsMe è anche un prezioso banco di prova per testare funzionalità nuove o più avanzate, fra cui PC Health, System Restore e Auto Update, strumenti che dovrebbero aiutare a mantenere il sistema in forma e, soprattutto, lontano da guai fastidiosi come quelli che affliggono i suoi predecessori: conflitti fra DLL, corruzione o cancellazione di file di sistema, crescita incontrollata del registro...

Su queste stesse pagine è possibile leggere una presentazione del prodotto, mentre si segnala fra i gadget del momento lo screen saver di WinMe offerto dal sito BetaNews.