Gates se la prende anche con il WAP

Nel delineare la strategia .NET di Microsoft, Bill Gates spinge giù dall'altarino la tecnologia WAP sostenendo che è già roba vecchia. Meglio HTML, XML e quel che verrà

Sydney (Australia) - E ' un Gates scatenato quello in terra australiana, pronto a buttare giù dal loro altare tecnologie e sistemi che potrebbero mettere il bastone fra le ruote alla futura piattaforma.NET di Microsoft.

Dopo Linux, l'open source e Sun, tocca ora al povero WAP, una tecnologia, a detta del magnate del software, "di cui alla gente non dovrebbe importare molto". Secondo Gates, infatti, il WAP è un sistema per portare le informazioni sulle reti mobili nato esclusivamente per l'esigenza di creare da subito un mercato dell'Internet wireless, mercato che però anciora non esiste e quando si affermerà potrà contare su dispositivi ben più evoluti di quelli che ora integrano la tecnologia WAP.

Il fondatore di Microsoft sostiene che una buona dose di scetticismo sul destino del Wireless Application Protocol è inevitabile e rivolge invece la sua attenzione al primo mattone del Web, l'HTML, unito al potente XML. Due linguaggi che secondo Gates potranno tranquillamente essere implementati nelle prossime generazioni di mini browser per PDA e telefoni cellulari intelligenti.
Nonostante tutto ciò, Gates ha evitato di deludere gli sviluppatori presenti alle sue apparizioni australiane confermando che al di là di ogni altra considerazione WAP sarà comunque uno dei protocolli contemplati dalla piattaforma.NET il cui cuore, però, batterà XML.
TAG: microsoft