LinuxNews/ Da IBM il LinuxWatch!

AL Linux Expo di San Jose il gruppo di ricerca dell'IBM ha presentato Linux su un orologio da polso

Il gruppo di ricerca dell'IBM ha costruito un dispositivo a forma di orologio da polso su cui hanno fatto girare Linux con interfaccia grafica X11, con lo scopo di illustrare l'adattabilità di Linux sulle più svariate piattaforme, inclusi dispositivi di uso comune.

Questo dimostra la portabilità e la flessibilità del sistema operativo che può essere usato pressocché su tutte le piattaforme, dai grandi server enterprise, ai server di media dimensione, sulle workstation fino ai portatili e ai piccoli dispositivi intelligenti (spesso chiamati "embedded")

La disponibilità del codice sorgente e l'ambiente di programmazione ben definito rendono facile a studenti, a ricercatori e alle aziende del software aggiungere nuove caratteristiche e sviluppare applicazioni per questi dispositivi.
IBM sta aiutando Linux a diventare uno standard industriale, in modo che si possano sviluppare applicazioni multipiattaforma.
"L'orologio" è stato progettato per comunicare, in modo wireless, con PC, telefoni cellulari ed altri dispositivi wireless. Ha lo possibilità di visualizzare e spedire piccoli messaggi e-mail, ha un piccola agenda con calendario, rubrica e lista delle cose da fare. Nel futuro prossimo è previsto un potenziamento della risoluzione dello schermo in modo che possa essere utilizzato come uno strumento d'accesso a vari servizi basati su Internet.

Caratteristiche dell'orologio:
- Kernel versione 2.2
- XFree86 X11 R6
Dimensione:
- 56 mm larghezza per 48 mm lunghezza per 12.25 mm spessore
- Peso: 44 grammi
Display Touch sensitive
Memoria ROM Flash 8 MB e memoria DRAM 8 MB
IrDA, Radio Frequency wireless connectivity
Batteria al litio ricaricabile.

A cura di <n o z e>, soluzioni open-source per l'impresa