LinuxNews/ Red Hat perde colpi

Ultimamente per Red Hat la tendenza sembra quella di perdere, a poco a poco, quote di mercato a favore di distribuzioni Linux più giovani, come la Mandrake

Secondo le recenti indagini della IDC, la Red Hat è ancora il primo distributore del sistema operativo Linux, con il 48% di quota di mercato (copie consegnate).
I concorrenti inseguono con un grande distacco: la SuSe, grande distributore tedesco, ha il 15% di share e Caldera System e Turbolinux ognuno il 10%. Scendendo ancora più giù si trovano MandrakeSoft col 4% e Corel con l'1%.
Interessante è invece la crescita avuta da questi grandi distributori.

Dal 1998 al 1999 le vendite di sistemi Linux sono cresciute globalmente dell'89% (unità consegnate), ma la Red Hat è cresciuta "solo" del 69% , la SuSe e la Caldera entrambe del 175% e TurboLinux addirittura del 450%. Senza considerare la recente affermazione della distribuzione Mandrake Soft.

Le previsioni nel 2001 prevedono il mantenimento della prima posizione per la Red Hat, ma una diminuzione del gap da parte dei diretti concorrenti. Ed è soprattutto prevista un'affermazione decisa della Mandrake.
Questa indagine della IDC prende in considerazione solo le unità consegnate e non quelle preinstallate, che cominciano ad essere diffuse soprattutto in USA.

A cura di <n o z e>, soluzioni open-source per l'impresa