Il Duron riparte da 1 GHz

Con il nuovo modello a 1 GHz, AMD lancia sul mercato Morgan, la nuova generazione di CPU Duron

Sunnyvale (USA) - A quasi tre mesi di distanza dal rilascio del modello a 950 MHz, la scorsa settimana AMD ha lanciato sul mercato il nuovo Duron a 1 GHz, un chip che rappresenta un traguardo non tanto per i mille megahertz di clock - che fanno sempre il loro effetto - quanto semmai per il fatto che si tratta del primo modello della nuova generazione di Duron conosciuta con il nome in codice di Morgan.

Rispetto alla precedente generazione, nota come Spitfire, il nuovo core Morgan porta con sé diverse migliorie strutturali mutuate in gran parte dal cuore Palomino degli Athlon 4: fra queste il supporto alle estensioni multimediali SSE (che AMD chiama 3DNow! Professional) ed il pre-fetch hardware, un sistema con cui la CPU tenta di prevedere quali dati saranno necessari ai programmi per memorizzarli nella veloce cache integrata su chip.

Morgan ha un numero di transistor di poco superiore a quello di Spitfire ed una dimensione del die di silicio maggiore di 6 mmq. La sua tensione di funzionamento è passata da 1,6 V a 1,75 V: ne consegue che i nuovi Duron consumano più energia elettrica rispetto ai loro predecessori e, di conseguenza, disperdono più calore.
I primi benchmark mostrano come le prestazioni del nuovo Duron 1 GHz possano avvalersi dello spunto offerto dalla nuova architettura, soprattutto dove possono entrare in gioco le nuove estensioni SSE.

Per il momento, il costo per l'utente finale del Duron 1 GHz è di circa 100$, un po' troppo vicino ai 120$ dell'Athlon a 1,4 GHz; ma non appena i prezzi si abbasseranno, il nuovo Duron potrebbe divenire il punto di riferimento, come rapporto prezzo/prestazioni, nella fascia di mercato low-end.

Durante la prima metà del 2002 Morgan arriverà anche in una versione adatta per il mercato low-end dei server e delle workstation.
TAG: hw
2 Commenti alla Notizia Il Duron riparte da 1 GHz
Ordina