Tutte le tappe di Whistler

Microsoft ha aggiornato la tabella di marcia riguardante Whistler prevedendone la chiusura lavori per la prossima primavera. Nel frattempo pare abbia trovato un nome per Office 10, erede diretto del 2000

Redmond (USA) - ZDNet pare aver convinto qualche sua talpa in Microsoft a confessare la nuova tabellina di marcia di Whistler, erede designato di Windows 2000 e riunificatore delle famiglie business e consumer degli OS di Redmond.

Le date saltate fuori, ancora non ufficiali, parlano dell'11 ottobre per la Beta 1, del 6 dicembre per la Beta 2 e del 18 aprile per la versione RTM (Release To Manufacturer). Solitamente fra il rilascio della RTM e quello della versione retail passano all'incirca 4-6 settimane, quindi è plausibile attendersi Whistler (Windows 2001?) in vetrina per fine maggio o inizio giugno.

Microsoft ha iniziato la campagna "I want you" per il reclutamento dei beta tester lo scorso mese, con un banchetto al quale nelle scorse settimane sono stati invitati anche coloro che si erano occupati del testing di Windows Me.
Naturalmente queste date, come sempre caratterizzate da una consistenza prossima a quella del vapore, vanno prese con le molle: non ci sarebbe infatti da stupirsi se Whistler, come Windows Me, slittasse addirittura a dopo le vacanze estive.

Il maggior passo dopo l'uscita di Whistler sarà dato da Blackcomb, il nome in codice del primo ed effettivo membro della piattaforma.NET su cui Microsoft è determinata a lavorare alacremente e a cui affiderà la sfida decisiva con le piattaforme Unix/Linux.

Nel frattempo il colosso di Redmond sembra aver trovato il nome definitivo per la versione 10 di Office, attesa per la prima metà del prossimo anno: al 99% mamma Microsoft chiamerà il suo nuovo pargolo "Office 2002". Di originale sembra esserci solo il nuovo sistema di "datazione": non più l'anno di "confezionamento", ma quello di "scadenza". Che vada conservato in freezer?