Fujitsu triplica la capacità degli hard disk

Il colosso sfida tutti e svela la sua nuova tecnologia per portare oltre i 100 GB la capacità degli hard disk da 2,5"

Tokyo (Giappone) - Nonostante all'inizio del mese Fujitsu abbia annunciato l'intenzione di uscire dal mercato desktop degli hard disk, questo colosso, che ora punta tutto sul segmento notebook e server, non sembra affatto intenzionato a perdere terreno nella battaglia per il costante aumento della capacità di memorizzazione.

E così, dopo Maxtor, Seagate, IBM e Toshiba, anche Fujitsu scopre il suo asso nella manica e annuncia una nuova tecnologia, chiamata SF Media, in grado di portare la densità di memorizzazione ad oltre 100 Gb per pollice quadrato, oltre tre volte la densità degli attuali prodotti sul mercato.

La tecnologia SF Media, similmente a quella AFC (denominata anche "polvere di fata") di IBM, utilizza uno speciale materiale, il Rutenio, per separare due sottilissimi strati magnetici su di un singolo piatto. Oltre a questo, Fujitsu ha migliorato le capacità di scrittura e lettura delle testine "giant magneto-resistive" preparando il terreno all'avvento di densità di memorizzazione di 300 Gb per pollice quadrato.
Fujitsu si è detta pronta ad introdurre sul mercato entro l'anno i primi hard disk da 2,5" che utilizzano la sua nuova tecnologia, anticipando così molti dei suoi avversari e aprendo la strada a notebook con hard disk da 110 GB (oltre 50 GB per piatto) entro il 2003.
TAG: hw
8 Commenti alla Notizia Fujitsu triplica la capacità degli hard disk
Ordina
  • Vorrei che qualcuno mi spiegasse *a chi servono* degli HD da 80 GB e oltre. Non è molto meglio usare (come faccio io da tempo) *due* (o tre) hard disk?
    E non mi si venga a contare che sono indispensabili per file musicali, video e multimediali in genere, usando contemporaneamente tre distribuzioni Linux, Win 2000 e Win ME... A meno che qualcuno voglia emulare Final Fantasy. Ma forse in questo caso è meglio cambiare tipo di computer. O no?
    non+autenticato
  • I due (o tre) HD che tu ora usi fino a non molto tempo fa erano giudicati come ENORMEMENTE CAPIENTI da persone che la pensano come te.
    Ora pero' non e' piu' cosi', visto che tu ne hai due (o tre) sulla tua macchina, giusto?
    non+autenticato


  • - Scritto da: guru
    > Vorrei che qualcuno mi spiegasse *a chi
    > servono* degli HD da 80 GB e oltre. Non è
    > molto meglio usare (come faccio io da tempo)
    > *due* (o tre) hard disk?
    > E non mi si venga a contare che sono
    > indispensabili per file musicali, video e
    > multimediali in genere, usando
    > contemporaneamente tre distribuzioni Linux,
    > Win 2000 e Win ME... A meno che qualcuno
    > voglia emulare Final Fantasy. Ma forse in
    > questo caso è meglio cambiare tipo di
    > computer. O no?

    eh,ma sai come è .......
    la gente vuol sempre + spazio su disco per tenere tutta la pornografia di internet
    e ci sono gli adolescenti che non gle ne frega della qualità,solo della quantità "io ho un disco da 100 gb e tu solo da 40 gb"
    non+autenticato
  • Anch'io quando ho acquistato il mio hd da 20gb credevo fosse fin troppo capiente; ora dopo 6 mesi sto per acquistarne un'altro da aggiungere da 40gb; inoltre a cosa servirebbe dire: "abbiamo raggiunto gli 80gb ma fermiamoci qui perchè sono troppi"? la ricerca va sempre avanti anche quando i progressi non servono a tutti!

    P.S. tre hard disk SCALDANO x3, SUCCHIANO corrente x3 e occupano spazio x3.
    non+autenticato

  • - Scritto da: guru
    > Vorrei che qualcuno mi spiegasse *a chi
    > servono* degli HD da 80 GB e oltre. Non è

    ne compri quattro, li metti in raid5, e ci fai un fileserver con due palle cosi'.
    non+autenticato
  • Audiovideo Real di un'ora, e di scarsa qualità pesano su 10-12 mega. Non è possibile fare nei pc grossi archivi di materiale, sigh.

    Vabbè.
    non+autenticato
  • Ti faccio un esempio (personale).
    Una delle mie passioni e' la fotografia e piu' o meno mi giudico un fotografo amatoriale.
    Generalmente faccio diapositive, hanno una gamma cromatica estremamente piu' ampia della stampa e soprattutto costano estremamente meno.
    In seguito mi sono comprato uno scanner con tutti gli attributi giusti al posto giusto.
    Generalmente una diapositiva si traduce in una immagine che non compressa si aggira sui 150 MB, circa, scendedo ad una settantina di MB in jpg, cercando di non perdere troppa qualita'.
    Ogni rullo per me vuol dire 32 diapo (a volte 33), corrispondenti piu' o meno a 2200 MB in formato jpg.
    Ora generalmente quando faccio un'uscita con la macchina mi puo' capitare di fare normalmente una media di 6 rulli pari all'incirca a 13200 MB.
    Per ora ogni volta che raggiungo i 700 MB masterizzo, ma se fai i conti e' un po' una noia....... un'uscita equivale per me all'incirca ad una ventina di CD da masterizzare!!!!!
    Se potessi invece organizzare un archivio su HD e poi masterizzarli pian piano durante la settimana, sarebbe molto meglio.......

    P.S.: Naturalmente questo e' uno dei miei hobbies e per cui non e' l'unico ad occupare spazio sul mio HD.....
    non+autenticato
  • intanto 3 HD succhiano +' risorse di uno solo. Poi considera anche che nelle macchine fotografiche digitali (quelle che usano il microdrive IBM ad esempio) e nei notebook +' di 1 HD non entra...
    Senza parlare dello spietato aumento delle risorse richieste dai PC odierni...Tempo fa ho installato un gioco (Vampire) la cui inst. minima è di 800Mb! Se penso che il mio primo hd ne aveva 40...

    Cordialmente
    Tyler Durden
    non+autenticato